Monthly archives: gennaio, 2015

Scaloppine di vitello allo zafferano purissimo con mandorle e melograno

In quest’occasione vi proponiamo una ricetta molto delicata, dal risultato speciale e, grazie ad una presentazione adeguata, sarà sicuramente d’impatto!
LA SCALOPPINA DI VITELLA con delle aggiunte di classe!

Prima di tutto aggiungiamo un consiglio: lo zafferano in bustine è buono, ma lo zafferano puro è un altra cosa, nel senso che nello zafferano in bustine ci sono molti altri ingredienti e non hai la certezza della sua bontà, con lo zafferano puro, invece, hai un ingrediente sano e dal gusto unico.

Lo hai mai usato lo zafferano purissimo? E’ differente da quello in polvere in quanto è fatto con gli sigmi dello zafferano, non polverizzato. Quello nelle bustine rappresenta una variante economica perché ci sono delle “aggiunte” e non è semplice polvere di stigmi di zafferano (un fiore molto diffuso nell’appennino del centro italia).

Qui il video di come andare ad utilizzare lo zafferano puro (richiede circa 2-3 ore di infusione in acqua).

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
30 minuti

INGREDIENTI:

  • 400 grammi di fettine di vitello
  • 6 pistilli di zafferano o 1 bustina di quello confezionato
  • 40 grammi di burro
  • 1/2 melagrana
  • 30 grammi di mandorle a lamelle
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • infine farina, sale e pepe quanto basta
  • limone a piacere

PREPARAZIONE:

Prima di tutto prepariamo lo zafferano, se puro con 2-3 ore di anticipo, altirmenti se si utilizza quello in bustine bastano 5 minuti, in entrambi i casi va inserito in un bicchiere con un po’ di acqua calda.

Usando il batticarne schiacciamo le scaloppine e incidiamo il contorno per evitare il richiudersi a conchiglia durante la cottura, prendiamo il burro, mettiamolo nella padella e scaldiamola a fuoco bassissimo. La padella deve essere abbastanza grande da poter posizionare tutta la carne senza doverla sovrapporre.

Passiamo la carne nella farina e rimuoviamo quella in eccesso, mettiamo quindi tutta la carne sulla padella e alziamo il fuoco al massimo, cuociamo tutte le fettine a fuoco vivo per circa 2 minuti girandole a metà cottura.
Rimuovere le scaloppine dalla padella, e lasciamole al caldo.

Nella padella abbassare il fuoco e aggiungere il vino, farlo evaporare e aggiungere il liquido con lo zafferano.

Ora passare di nuovo le scaloppine nella padella e aggiungere sale e pepe a piacimento.

Impiattare, possibilmente su un piatto tiepido, aggiungere il fondo della padella e guarnire con i chicchi della mela granata e le lamelle di mandorla. Aggiungere elementi decorativi colorati per esaltare ancor di più il piatto in fase di presentazione, ad esempio il semplice limone può decorare ancor di più il piatto!

Salare, pepare e spegnere la fiamma. Impiattare le fettine cospargendole di grani di melograno e lamelle di mandorle.