Monthly archives: marzo, 2016

Purè di patate viola

patate_viola_lessateLe patate di questa ricetta vengono denominate LE VITELOTTE, appartenenti alla famiglia “Solanum”, sono originarie del PERU’ e sono da non confondere con le patate violette, con polpa gialla e coltivate in Val Di Susa oppure con la Patata Turchesa coltivata nei pressi del Gran Sasso, dalla buccia viola/nera (come le vitelotte) ma dalla polpa bianca.

Tratto da Wikipedia:

La patata (Solanum tuberosum L.) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Solanaceae (Dicotiledoni), originaria del Perù, della Bolivia, del Messico e del Cile e portata in Europa dagli spagnoli nel XVI secolo intorno al 1570. Non si conoscono varietà spontanee né si sa da quale specie originaria di Solanum si sia originata la patata edule.

 

Questi tuberi possono essere utilizzati come le patate classiche (anche per patatine fritte o gnocchi) ma hanno un sapore leggermente più intenso. Il profumo ricorda le nocciole, il sapore le castagne e la polpa, al tatto risulta più “appiccicosa”.

Ora vi presentiamo una ricetta semplice, di veloce preparazione e dall’effetto “singolare”.

Per due persone
350 grammi di patate viola “vitelotte”
120 cl di latte intero
Sale qb
Noce moscata

Far bollire le patate in una casseruola colma d’acqua per circa 20/30 minuti e scolare le patate quando morbide, pelarle ancora calde e schiacciarle in un passapatate.

Metterle in pentola e aggiungere gli altri ingredienti in maniera progressiva (latte, sale e noce moscata).

Mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto, tenere sul fuoco mescolando in maniera regolare fino al punto di compattezza desiderato.

L’alto livello di antiossidanti delle patate conferisce il colore viola e rappresenta una fonte di naturale di antiossidanti più economica dei mirtilli.

patate_viola_purea_in pentola