Category: Torte

Cloud Bread

cloud bread

Il cloud bread è una “nuvola di pane”, letteralmente. Il dolce rimane davvero soffice e il gusto è perfetto per essere gustato così, da solo.

Con le dosi descritte di seguito si potrà fare un ottimo dolce adatto a 4 persone.

Ingredienti per il cloud bread

  • 3 albumi di uova
  • 60 grammi di zucchero
  • 30 grammi di fecola di patate o amido di mais
  • scaglie di mandorle

Tempo di preparazione:

10 minuti per l’impasto, circa 25 minuti per la cottura.

Preparazione del dolce

Montare gli albumi delle uova a neve e aggiungere, solo dopo aver ottenuto un impasto ben compatto, poco alla volta lo zucchero e successivamente la fecola di patate (potete tranquillamente sostituirlo con l’amido di mais).

Mentre mescoliamo gli ingredienti pre-riscaldiamo il forno a 180°.

Una volta terminato di aggiungere tutti gli ingredienti occorre posizionare il tutto su di uno strato di carta forno. Modelliamo il tutto con una forma il più possibile tondeggiante e decoriamo la parte superiore con le scaglie di mandorle.

Inforniamo con il forno in modalità ventilata per 25 minuti. Se vedete che il dolce è ancora morbido lasciatelo altri 5 minuti.

Si può mangiare tiepido, è davvero ottimo e la sua consistenza è invitante!


Ciambella con lenticchie e ricotta

ciambella con lenticchia ricotta

Oggi ti indichiamo come puoi preparare un’ottimo dolce utilizzando tanti prodotti a Km0 (se vai a Norcia) o comunque speciali se riesci a trovarli nel suo aliminari di fiducia. Cosa ti occorre di così speciale? La ricotta fresca di pecora (e puoi trovarla dal tuo contadino di fiducia o puoi comprarla dall’azienda agricola Brandimarte che può anche spedire online la ricotta fresca appena prodotta).

Sperimentando in cucina!!! Ciambella con farina di lenticchia e ricotta di pecora

Ingredienti:

Prepariamo la ciambella con lenticchie e ricotta

La procedura di realizzazione è molto semplice: prima di tutto setacciamo la farina di grano tenero e la farina di lenticchia, aggiungiamo la bustina di lievito in polvere e mescoliamo insieme lo zucchero.

Separiamo i tuorli dalle chiare e aggiungiamo i tuorli al latte, versiamo il latte con il rosso delle uova alla farina e mescoliamo attentamente affinché non si creino dei grumi.

In un tegamino facciamo sogliere il burro e versiamolo una volta fuso nel nostro impasto.

Mantechiamo la ricotta e aggiungiamo quindi la crema ottenuta al nostro impasto e versiamo quindi anche la scorza di limone. Come ultimo passaggio montiamo la chiare delle uova a neve e, con una spatola di legno mescoliamo il nostro impasto per ottenere una crema omogenea.

Accendiamo il forno in modalità statica e portiamolo a 180°, inforniamo e cuociamo finché il nostro dolce non risulterà pronto con “la prova dello stecchino”.

Con questo dolce avrai la merenda perfetta per il pomeriggio o l’accompagnamento perfetto per la prima colazione. Se vuoi provare un dolce più cioccolatoso prova ad esempio il Plumcake con ricotta e cioccolato.

Come si fa la ricotta a Norcia in un video!

Scopri alri

Se invece cerchi altri prodotti (non dolci) con la ricotta di Norcia prova gli STRANGOZZI CON LA RICOTTA SALATA


Torta di farina di mais Fioretto (farina di granturco)

Torta di farina di mais Fioretto (farina di granturco)

La Torta di farina di granturco è una delle ricette della cucina di Norcia, tramandate da generazioni, spesso in forma orale. Sono svariate le ricette e spesso si ritrovano nei paesi, ricette “vecchie” e fatte con ingredienti poveri. In questa torta nursina, chiamata “torta di granturco”, le dosi tramandate sono poco definite. Si parla di una torta impastata “ad occhiu” (ad occhio, senza dosi) e la ricetta è stata recuperata da Valeria che, parlando con la sig.ra Zara di Pie’ la Rocca (una piccola frazione del comune di Norcia), l’ha riportata alla luce.

Questa semplice torta veniva preparata nel periodo autunnale, con i prodotti che offriva il territorio, e solitamente si cuoceva infornandola dopo aver cotto il pane, nello stesso forno a legna, con il calore residuo.

Ingredienti

La ricetta, rivisitata in chiave moderna, si può preparare con queste dosi:

  • 2 uova,
  • 120 g di zucchero semolato,
  • 200 g di farina 00,
  • 100 g di farina di mais fine (Fioretto),
  • mezzo bicchiere di latte,
  • 100 g di burro a temperatura ambiente,
  • un pizzico di sale,
  • una bustina di lievito per dolci,
  • 80 g di noci,
  • 60 g di uvetta sultanina,
  • 1 mela tagliata a pezzetti

Preparazione della torta di farina di granturco

Prima di tutto dobbiamo preparare le noci e l’uvetta sultanina. Le prime vanno tritate, non polverizzate, va benissimo tritare le noci con un coltello su di un tagliere. Per preparare l’uvetta invece occorre tenerla in ammollo per almeno un quarto d’ora in acqua, successivamente sgoccioliamole e tamponiamole con un canovaccio per assorbire l’acqua sulla superficie.

Uniamo le due farine in un contenitore unico, dovranno essere mescolate insieme.

In una ciotola rompere le uova e mescolarle tramite uno sbattitore, aggiungiamo tutto lo zucchero aggiungendo un cucchiaio per volta e otteniamo così un composto spumoso e chiaro.

Continuando a mescolare aggiungiamo il latte e poi, con l’aiuto di un setaccio aggiungiamo la farina. Grazie al setaccio il composto si mescolerà al massimo evitando grumi e mischiando per bene le due farine.

Aggiungiamo al composto anche il pizzico di sale e la bustina di lievito per dolci.

Per terminare aggiungeremo il burro ammorbidito a pomata (ottimo se ci aiutiamo con una spatola per mantecarlo per bene, ma facciamo attenzione a non usare il burro fuso), e tutti gli altri ingredienti rimasti (uvetta e noci).

A questo punto non ci rimane che cuocerla. Dato che probabilmente non abbiamo un forno a legna, dove abbiamo precedentemente cotto il nostro pane, dobbiamo usare il nostro forno di casa.

Accertiamoci che il nostro forno sia stato pre-riscaldato a 180° e mettiamola in cottura per circa 35-40 minuti.

La cottura va fatta su di una tortiera imburrata con un lato di circa 20 cm di lato se quadrata o da circa 22 cm di diametro se tonda. Non dobbiamo usare un contenitore troppo piccolo, ricordiamo che il nostro impasto lieviterà.

Per essere sicuri della cottura del nostro impasto, dopo circa 35 minuti, consigliamo la prova stecchino per comprendere se l’interno è asciutto e ben cotto.

Decorare con zucchero a velo e gustare al meglio con una bella tisana calda!

La ricetta di questa pagina è stata preparata da: Territorio e cucina nursina di Valeria Jucci – La Cascina delle Viole

Guarda la ricetta nella pagina di @Norcia.PG


Pizza dolce di Pasqua

pizza dolce di pasqua con uvetta

Il momento ideale per provare la pizza dolce di Pasqua alla moda della Valnerina (centro Italia) e di Norcia, è il giorno di Pasqua. E’ tradizione rompere il periodo della quaresima con una colazione sostanziosa, ricca e gustosa.

Nella mattina di Pasqua, prima del pranzo, si è soliti fare una colazione molto più abbondante del solito, proprio per “riprendersi” dalla quaresima. I prodotti che si mettono a tavola sono svariati, come: salame corallina, uova sode, lonza e la pizza (dolce o salata). Qui vi facciamo vedere come preparare un’ottima PIZZA DI PASQUA, nella versione più rara: quella dolce.

Trova tutti i prodotti di Norcia

I migliori prodotti della tradizione di Norcia

Difficoltà di svolgimento:

Media

Tempi di preparazione:

2 ora e 45 minuti

Ingredienti per la pizza di Pasqua

  • 1 kg farina
  • 6 uova
  • 4oo g zucchero
  • 1 bicchierino e mezzo di alchermes o rum
  • 150 g burro
  • 50 g lievito di birra
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • scorza grattugiata di un arancio
  • scorza grattugiata di un limone
  • 100 ml latte

Preparazione della pizza dolce di Pasqua

1° fase – Liquefare il burro a bagnomaria; in una terrina capiente sbattere lo zucchero con il burro sciolto e aggiungere tutti i tuorli tranne una piccola parte da usare per spennellare la superfice superiore alla fine. Quando il tutto è omogeneo aggiungere il latte a filo. Frullare bene il tutto ed unire il liquore, il limone, l’arancio e la cannella. In un’altra ciotola montare le chiare d’uovo ed incorporare al composto precedentemente preparato con delicatezza per non farle smontare. Aggiungere 700 gr di farina seguitando a mescolare, sempre dal basso verso l’alto.
2° fase – Per la preparazione del lievito intiepidire un bicchiere grande di acqua e sciogliervi il lievito di birra, il sale e la farina restante; amalgamare e controllare che presenti una consistenza quasi elastica e molto molle.

Mettiamo il nostro impasto a lievitare per circa 15 minuti.

Facciamo attenzione che non passi di lievitazione e dopo 15 minuti uniamo i due composti ottenuti nella 1° e nella 2° fase. Amalgamiamo il tutto lavorando ulteriormente per altri 10 minuti e contestualmente accendiamo il forno. Occorre preparare il forno in modalità statica ad una temperatura di 170-180° C.

Nel frattempo prepariamo due casseruole strette, con il fondo imburrato e spolverato di pan grattato fine. Versiamo il nostro composto nei contenitori per la cottura, distribuendo il tutto egualmente nelle due casseruole.

Spennelliamo la superfice con il tuorlo rimasto da parte (se lo abbiamo usato possiamo prendere il tuorlo di un altro uovo o tralasciare questa parte).

Mettiamo in forno per circa 1 ora e mezzo. La parte superiore diventerà scura.

Scopri la ricetta per la pizza di Pasqua al formaggio

Vuoi comprare la pizza dolce online? Scoprila in questi ecommerce

Pizza dolce o salata presso Norcineria Laudani

La tradizione a Norcia, mantenuta dal Monastero di Sant’Antonio


Pizza di Pasqua al formaggio

colazione di pasqua con pizza al formaggio

Pizza di Pasqua o torta al formaggio o crescia brusca, tanti nomi per dei prodotti semplici: un prodotto da forno con all’interno il formaggio, sia il formaggio di pecora (il pecorino), sia il formaggio di mucca (il Parmigiano).

Dopo il periodo di quaresima, i 40 giorni che precedono la Pasqua, c’è bisogno di energie e la pizza di Pasqua al formaggio è il nostro “alimento preferito” per il giorno di Pasqua.

In Umbria è considerato un prodotto agroalimentare tradizionale con il nome di TORTA AL FORMAGGIO o DI PASQUA.

La tradizione vuole che, durante la mattina della Pasqua, quando si interrompe il digiuno della quaresima, ci si possa ritrovare tutti insieme per un momento conviviale in famiglia.

La tradizione del centro Italia (principalmente Umbria e Marche), vuole ricordare come la mattina di Pasqua si tagliavano i salumi prodotti a gennaio, quando si ammazzava il maiale, e, con l’arrivo della primavera, c’era la possibilità di mangiare altri prodotti facilmente reperibili.

La tavola dei contadini e delle loro famiglie, quindi, in questa giornata di festa si “apriva” con salame, coppa (chiamata anche lonza o capocollo), uova fresche sode, la coratina d’agnello e, per non farci mancare nulla, anche un buon bicchiere di vino.

La voce di popolo ci dice che “la CRESCIA BRUSCA” viene dalle Marche

La tradizione vuole che la pizza di Pasqua sia stata preparata per la prima volta nel Medioevo dalle suore del monastero delle Clarisse di Santa Maria Maddalena a Serra de ‘Conti vicino ad Ancona. Il nome crescia (con il quale è conosciuta in tutto il territorio marchigiano) si riferisce alla “crescita” (it. “Crescita”), cioè la crescita dell’impasto dovuta al processo di lievitazione durante la cottura. La prima menzione della preparazione della crescia di Pasqua si trova in un libro di cucina scritto dalle suore e risalente al 1848, intitolato Memorie delle cresce di Pasqua fatte nel 1848 e, più tardi, in un anonimo ricettario di Loreto del 1864 intitolato Il cuoco delle Marche.

La pasta lievitata (la crescia) veniva messa in forno per cuocerla bene (brusca).

Trova tutti i prodotti di Norcia

I migliori prodotti della tradizione di Norcia

Difficoltà di svolgimento:

Media

Tempi di preparazione:

40 minuti
+ 4h di lievitazione
+ 90 minuti di cottura

Ingredienti per la pizza di Pasqua

  • 400 g di farina
  • 100 g di pecorino grattugiato
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • 6 uova
  • 20 g di lievito di birra
  • 100 ml di olio extra vergine di oliva
  • sale

Preparazione della pizza di Pasqua al formaggio:

Prepariamo per prima cosa il nostro impasto di lievito: su di una spianatoia impastiamo energicamente la farina sistemata a fontana con il lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida.

Una volta raggiunta una buona consistenza (deve fare delle piccole bollicine), sistemarlo in una terrina infarinata e porlo a lievitare in un luogo tiepido per circa 2 ore.

Mentre l’impasto lievita separiamo le chiare dai tuorli delle uova e, in una terrina, montiamo le uova con il formaggio grattugiato e l’olio.

Quando il composto di olio e formaggio sarà omogeneo, lasciamolo riposare e attendiamo il tempo di lievitazione dell’impasto principale.

Trascorsi i tempi di lievitazione riprendiamo l’impasto di lievito e rilavoriamolo ancora un po’, aggiungendoci poi il composto di uova. Versare il tutto in una teglia di alluminio dai bordi alti, precedentemente imburrata e ricoperta di pangrattato. Lasciare l’impasto così sistemato a lievitare in luogo tiepido ancora per un paio d’ore, dopodiché infornare a 160º per un’ora e mezzo.

Scopri la ricetta della pizza dolce di Pasqua

Vuoi comprare la pizza al formaggio online? Scoprila in questi ecommerce

Pizza dolce o salata presso Norcineria Laudani


Crostata di Lenticchie di Castelluccio

crostata di lenticchie dolce di Norcia con ricotta

Chi l’ha detto che con i legumi si fanno solo prodotti “salati”? Qui ti facciamo vedere la preparazione per la crostata di lenticchie, e per l’occasione abbiamo scelto le Lenticchie IGP di Castelluccio di Norcia.

crostata di lenticchie dolce di Norcia con ricotta
Crostata di Lenticchie di Castelluccio con ricotta

DIFFICOLTA’:

media

TEMPI:

1 ora e 45 minuti

INGREDIENTI:

– 1 panetto di pasta frolla
– 380 gr ricotta fresca
– 380 gr zucchero
– 5 uova
– 260 gr lenticchie di Castelluccio IGP
– 1 bicchierino amaro al tartufo
– scorza grattuggiata di un limone
– 1 l di latte fresco
– 1 stecca cannella

Fasi preliminari

Anche se le lenticchie di Castelluccio non necessitano di ammollo, in questo caso, l’uso del latte renderà naturalmente più morbide, e adatte alla ricetta, le nostre lenticchie. La sera precedente alla preparazione della crostata lavare le lenticchie e metterle a bagno nel latte con la stecca di cannella e metà della buccia grattuggiata di un limone. Il nostro legume si aromatizzerà in maniera molto delicata.

Preparazione della crostata di lenticchie

Parliamo della preparazione vera e propria. Prima di tutto andiamo a prendere il composto delle nostre lenticchie con il latte e rimuoviamo la stecca di cannella.

Versiamo tutto il composto (incluso il latte con cui erano in ammollo) in una pentola abbastanza capiente per procedere alla cottura. Accendiamo a fuoco medio e teniamole in cottura per almeno 20 minuti. Se il latte, in cottura termina, aggiungerne un bicchiere alla volta finché le lenticchie non saranno cotte.

Intanto, in una terrina, mantecare la ricotta con lo zucchero fino a raggiungere una composizione cremosa. Aggiungiamo i tuorli, uno per volta, le lenticchie, l’altra metà della scorza grattugiata e l’amaro. Mescoliamo bene il tutto finché il composto non diventa omogeneo.

Accendere il forno a 140° C e disponiamo la carta da forno per bene in una teglia oppure cospargiamo con attenzione sia i bordi che il fondo di una teglia con burro e farina.

In un’ulteriore terrina montiamo a neve gli albumi d’uovo insieme ad un pizzico di sale e ad un cucchiaio di acqua tiepida.

Foderiamo la teglia con la nostra pasta frolla.

Aggiungiamo gli albumi montati al composto di ricotta, facendo bene attenzione a non smontare le chiare.

Versare il ripieno e ricoprire con striscie di pasta frolla a modo di crostata.

Inforniamo per circa un’ora e cuociamo finché la frolla non si dora alla perfezione. L’interno deve rimanere cremoso.

La crostata di lenticchie va servita come una normale crostata, vi consigliamo di conservarla in frigorifero e servirla a temperatura ambiente.

Vuoi maggiori informazioni sulle lenticchie? Scopri tutto nella pagina di ProdottiDiNorcia.it che descrive al meglio questo SUPER LEGUME

crostata di lenticchie dolce di Norcia con ricotta
Crostata di Lenticchie di Castelluccio con ricotta

Plumcake ricotta e cioccolato

plumcake al cioccolato con ricotta di norcia

Porta il dolce in una colazione gustosa!

In questa pagina vi invitiamo a provare una ricetta veramente dolce e morbida: il plumcake ricotta e cioccolato.

Infinite sono le ricette che prevedono l’uso della ricotta, proprio perché la sua consistenza e il suo sapore sanno dare ad ogni preparazione quel quid in più per fare la differenza.

Dal primo al dolce, è proprio il caso di dirlo, la ricotta sorprende sempre.

Vi proponiamo la nostra versione per la colazione dei bambini, sarà un piacere vederli gustare una cosa tanto sana, oltre che buona!

Ingredienti:

  • 250 g di ricotta fresca
  • 3 uova
  • 180 g di farina
  • 180 g di zucchero semolato
  • 1 bustina di lievito
  • 50 ml di latte
  • 30 g di cacao amaro
  • 40 ml olio di semi
  • 80 g di cioccolato fondente

Preparazione del plumcake con ricotta e cioccolato:

In una ciotola montare le uova con lo zucchero fino a far diventare il composto liscio e chiaro, senza grumi di zucchero.

Aggiungere la ricotta passandola prima attraverso un setaccio, in modo da eliminare eventuali liquidi in eccesso e grumi.

Mescolare per rendere il composto omogeneo e aggiungere, a filo, prima il latte, poi l’olio, continuando sempre a mescolare.

Poca per volta incorporare anche la farina setacciata con il lievito e il cacao e, per ultimo, il cioccolato ridotto a pezzettini e infarinato.

Imburrare ed infarinare uno stampo per plumcake, versarci il composto ottenuto e cuocere per circa 45 minuti a 180° in forno statico.

Scopri come si fa la ricotta fresca a Norcia

Buon appetito!

Scopri come è fatta e dove comprare un’ottima RICOTTA FRESCA DI NORCIA

Come si fa la ricotta a Norcia in un video!

Scopri alri

Se invece cerchi altri prodotti (non dolci) con la ricotta di Norcia prova gli STRANGOZZI CON LA RICOTTA SALATA


Torta sbrisolona alla ricotta e nutella

sbrisolona_torta_tagliata

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
15 minuti di preparazione
1 h e 15 di cottura

INGREDIENTI:

– 500 gr di farina 00
– 200 gr di burro freddo
– 1 pizzico di sale
– 5 gr di lievito per dolci
– 300 gr di zucchero a velo
– 2 uova intere
– semi di una bacca di vaniglia
– 600 gr di ricotta vaccina
– 200 gr di Nutella

PREPARAZIONE:

Setacciare direttamente nel mixer con le lame montate la farina, il lievito, i semi della bacca di vaniglia, il sale e il burro freddo tagliato a pezzetti. Azionare il mixer per ottenere una sorta di farina “sabbiata”. Versarla in una terrina ampia e incorporare lo zucchero a velo setacciato e le due uova intere. Impastare velocemente. Si dovranno ottenere delle grosse briciole. Coprire con pellicola trasparente direttamente a contatto con l’impasto e mettere in frigo.
A questo punto preparare il ripieno. Sarà sufficiente lavorare per qualche minuto la ricotta con uno sbattitore elettrico ed aggiungere la Nutella, mescolando bene per ottenere una crema omogenea.
Rivestire una tortiera da 28 cm di diametro con carta forno e sistemare sul fondo metà delle briciole, pigiando appena per ottenere un fondo uniforme. Cospargere con la crema e ricoprire con l’altra metà delle briciole, facendo attenzione a coprire tutti gli spazi.
Infornare in forno ventilato preriscaldato a 160° per circa 1 ora. Se la superficie non è sufficientemente dorata prolungare la cottura di qualche minuto ancora.
Sfornare e lasciar freddare prima di togliere dalla tortiera e tagliare.


Torta due strati al cioccolato

torta magica al cioccolato dettaglio di un pezzo
DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
20 minuti
+ 80 minuti di cottura
+ 2 h di riposo

INGREDIENTI:

– Farina 00 65 gr
– 4 uova
– 150 gr di zucchero
– 125 gr di burro
– 1 bustina di vanillina
– 50 gr di cacao amaro
– 500 ml di latte
– 1 pizzico di sale
– 1 cucchiaio di acqua fredda
– 1 cucchiaio di succo di limone

PREPARAZIONE:

Per prima cosa far sciogliere dolcemente in burro in un tegame e lasciarlo freddare a temperatura ambiente.
Dividere i tuorli dagli albumi e montarli i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, molto chiaro e privo di grani di zucchero. Aggiungere il cucchiaio d’acqua e la vanillina.
Incorporare il sale e il burro fuso e mescolare bene per amalgamare il tutto. Setacciare il cacao e la farina direttamente sul composto e riprendere a mescolare. In ultimo versare a filo il latte fatto scaldare e lasciato intiepidire a temperatura ambiente. Si dovrà ottenere un impasto liscio, piuttosto liquido, senza grumi.
A questo punto, a parte, montare gli albumi con il limone ed incorporarli delicatamente al composto preparato in precedenza. Versare l’impasto così ottenuto in una tortiera da 24 cm di diametro rivestita di carta forno ed infornare a in forno statico a 150° per 80 minuti.
Testare la cottura con uno stecchino, che non dovrà risultare bagnato e far freddare completamente la torta nella teglia a temperatura ambiente. Coprire con pellicola trasparente e porre in frigo per almeno 2 ore. Trascorso questo tempo togliere dalla tortiera, tagliare a cubotti e cospargere di cacao dolce o zucchero a velo.
Se invece desiderate rendere il tutto meno dolce, cospargere di cacao amaro.


Torta al cocco

image

DIFFICOLTA’:
facile

TEMPI:
1 ora

INGREDIENTI:

– 200 gr farina
– 200 gr farina di cocco
– 150 gr burro
– 150 gr zucchero
– 1 bustina vanillina
– 2 uovo
– latte q.b.
– 1 bustina lievito
– glassa al cioccolato
– cocco per decorazione

PREPARAZIONE:

Imburrare ed infarinare una tortiera ed accendere il forno a 180°. Sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso. Mescolare insieme, in una terrina a parte, la farina setacciata e la farina di cocco ed unirle al burro fuso a bagnomaria. Unire lo zabaione al composto di farine. Ottenuto un impasto uniforme aggiungere la vanillina e il latte, fintanto che il tutto non risulterà abbastanza morbido. Setacciare il lievito e mescolarlo al composto così ottenuto. Versare il tutto nella tortiera ed infornare per circa 45 minuti. Una volta freddata la torta coprire con glassa al cioccolato e spolverizzare di farina di cocco.