Piccoli Segreti di Cucina

1 – Un pizzico di cannella nell’acqua di cottura della pasta limita l’uso del sale e aromatizza.

2 – I funghi porcini vanno cotti in un soffritto di olio, aglio e cipolla e aromatizzati con dell’alloro.

3 – Un pizzico di sale grosso sulla superficie dei dolci ne esalta il sapore, specie se sono ricoperti di cioccolato.

4 – Un pizzico di curry nella salsa ai quattro formaggi esalta il sapore e lo rende più aromatico.

5 – Nelle salse e nei sughi che richiedono l’utilizzo della panna, usare quella liquida per dolci non zuccherata, si otterrà un risultato più cremoso.

6 – Il tartufo bianco va utilizzato crudo per non perderne l’aroma, quello nero va aggiunto a metà cottura per ottenere il massimo rendimento.

7 – Per non danneggiare la lievitazione delle torte non battere il cucchiaio sul bordo della teglia.

8 – Le chiare d’uovo vanno montate con un pizzico di sale e qualche goccia di acqua fredda.

9 – I risotti si possono legare ottimamente con qualche cucchiaio di panna liquida o con della crescenza.

10 – La pasta frolla può essere stesa in una busta da gelo o tra due fogli di carta oleata.

11 – Se si hanno avanzi di formaggio in frigo ridurli a cubetti, metterli in un vasetto di vetro e coprirli di grappa. Dopo 30 giorni si avrà una gustosa salsa di formaggio.

12 – Se si ha dello spumante aperto in frigo e ha perso le bollicine…niente paura. Versarlo negli stampini del ghiaccio e congelarlo. Ne risulteranno dei cubetti deliziosi che daranno sapore a pesce e risotti.

13 – Per ammorbidire il sapore forte dell’aglio tenerlo immerso nel latte per almeno un’ora prima di utilizzarlo, o sbollentarlo qualche istante. Altrimenti, se piace il sapore o si hanno difficoltà a digerirlo, basta schiacciarlo con l’apposito strumento.

14 – Per evitare che la casa si riempia di cattivi odori quando si cucina il cavolo o la cipolla sarà sufficiente fissare della carta (tipo quella delle buste del pane) appena sotto il coperchio della pentola.

15 – Qualche goccia di limone nell’olio caldo assicura una frittura croccante.

16 – Prima di tagliare le cipolle immergerle nell’acqua calda e poi in quella fredda, così si eviterà il fastidioso effetto collaterale delle lacrime.

17 – Per verificare la qualità del caffè basta versarne un cucchiaino in acqua. Se sale tutto a galla si avrà la garanzia che è buona.

18 – Per rendere morbidi polipi e seppie prima di cuocerli basta metterli sotto sale per circa un’ora e poi sciacquarli prima di cuocerli.

19 – La besciamella resterà più morbida se verrà preparata con metà farina e metà fecola di patate.

20 – Una salsa troppo salata può essere salvata aggiungendo, durante la cottura, mezza patata cruda sbucciata.

21 – Un soffritto meno amaro si ottiene aggiungendo un po’ di acqua alla cipolla e all’olio in cottura. In questo modo gli zuccheri nel bulbo non si bruceranno.

22 – Una mela sbucciata e ridotta a dadini, grazie alla pectina in essa contenuta, può aiutare una marmellata in cottura a solidificare.

23 – Spesso il grana o il parmigiano, dopo un po’ di tempo in frigo, si seccano. Per evitare ciò è sufficiente avvolgere il formaggio in un canovaccio imbevuto di acqua e vino.

24 – Per stendere facilmente la pasta frolla utilizzare una bottiglia di acqua ghiacciata.

25 – Per pelare facilmente i peperoni una volta cotti metterli ancora caldissimi in un sacchetto di carta che, a sua volta, andrà in un sacchetto di plastica. Lasciarli freddare chiusi così.

26 – Per cuocere al meglio gli gnocchi e la polenta l’acqua non deve bollire. Per chi ha un termometro l’acqua deve raggiungere la temperatura di 70° C.

27 – Per evitare che i legumi non diano disturbi all’intestino non bisogna metterli a bagno. Questo perchè stare molto in acqua fa si che, al loro interno, si crei un germoglio.

28 – Per conservare il basilico in un modo diverso rispetto al semplice congelamento, metterlo in un vasetto di vetro e coprirlo di sale grosso. Procedere a strati pressati fino a riempire il vasetto e coprire di olio extra vergine di oliva.

29 – Per la crema pasticcera usare amido al posto della farina, si aggruma meno.

30 – Quando si prepara l’impasto (sia esso della pizza, del pane o dolce), per verificarne lo stato di lievitazione, immergerne una pallina in un bicchiere d’acqua. Quando viene a galla è pronto.

31 – Per evitare che la farina sia attaccata dai tarli del cibo conservarla in frigo.

32 – Per livellare una torta più alta al centro, posizionarla, ancora calda, su di un tovagliolo di carta, coprirla con un altro tovagliolo e sistemare sulla superficie una pentola del diametro della torta.

33 – Per sbucciare facilmente le mandorle basta immergerle in un contenitore con dell’acqua e lasciarle un minuto al microonde.

34 – Un cucchiaino di acciaio nel collo di una bottiglia aperta di spumante impedisce che la bevanda perda frizzantezza.

35 – Se si vogliono ottenere delle patate fritte croccanti anche se si utilizzano quelle fresche sarà sufficiente infarinarle.

36 – Se mentre si monta la panna questa impazzisce si può mettere in un barattolo con dell’acqua. Dopo 10 minuti che si sbatte vigorosamente si otterrà, colando i liquidi, un ottimo burro.

37 – Aggiungere due spicchi d’aglio all’acqua di bollitura delle patate, le renderà più aromatiche.

38 – Per evitare che le patate, fritte o arrosto, assorbano troppi grassi durante la cottura, bisognerà prima sbollentarle in acqua bollente.

39 – Per far si che una torta non cresca a forma di “cupola” aver cura che il composto non superi la metà dell’altezza della tortiera.

Commenti

commenti