Tag: castelluccio

Ricetta della FARRECCHIATA di Norcia (vellutata di Roveja)

La Roveja (Pisum Arvensis) non è altro che il Pisello selvatico che spontaneamente nasceva in mezzo alla lenticchia e dopo la setacciatura si macinava per ottenerne una farina. Farina che era la base di questa “polentina” o per meglio dire vellutata di Roveja.

Ingredienti

Dosi per 4 persone
Ogni litro di acqua 250 gr. di Farina di Roveja
Olio do Oliva Extra Vergine
Spicchio di aglio (scamiciato)
Acciughe salate, spinate.

Preparazione

Mettere a bollire un litro di acqua e quindi salarla.
Immettere e mescolare la farina di Roveja (250 gr.)
Continuare a bollire sempre mescolando.
Quando la crema ha raggiunto una certa densità spegnere e preparare i piatti. Condire sopra con un filo do Olio Extra Vergine
dove precedentemente vi è stato fatto soffriggere uno spicchio di aglio e fatte sciogliere 2/3 filetti di acciughe. L’aglio si butta le acciughe si sciolgono nell’olio e quindi il risultato si usa per condire la vellutata di Roveja.

Un cucchiaio e buon appetito.

Compra la Farina di Roveja qui


Crostata di lenticchie di Castelluccio

DIFFICOLTA’:
media

TEMPI:
1 ora e 45 minuti

INGREDIENTI:

– 1 panetto di pasta frolla
– 380 gr ricotta
– 380 gr zucchero
– 5 uova
– 260 gr lenticchie
– 1 bicchierino amaro al tartufo
– scorza grattuggiata di un limone
– 1 lt latte
– 1 stecca cannella

PREPARAZIONE:

La sera precedente alla preparazione della torta lavare le lenticchie e metterle a bagno nel latte con la stecca di cannella e metà della buccia grattuggiata di un limone. Il giorno seguente versare le lenticchie con tutto il latte restante (avendo cura di aggiungerne ancora se non sufficiente e togliendo la stecca di cannella) in una pentola e porre sul fuoco medio per circa 20 minuti. Intanto, in una terrina, mescolare la ricotta con lo zucchero fino a raggiungere una composizione cremosa. Aggiungere i tuorli, uno per volta, le lenticchie, l’altra metà della scorza grattugiata e l’amaro.Mescolare bene il tutto. In un’ulteriore terrina montare a neve gli albumi d’uovo insieme ad un pizzico di sale e ad un cucchiaio di acqua tiepida. Aggiungere gli albumi montati al composto di ricotta, facendo bene attenzione a non smontare le chiare. Accendere il forno a 140° C e foderare sia i bordi che il fondo di una teglia già imburrata ed infarinata. Versare il ripieno e ricoprire con striscie di pasta frolla a modo di crostata. Infornare per circa un’ora e servire fredda.