Tag: crostata

Crostata di lenticchie di Castelluccio

DIFFICOLTA’:
media

TEMPI:
1 ora e 45 minuti

INGREDIENTI:

– 1 panetto di pasta frolla
– 380 gr ricotta
– 380 gr zucchero
– 5 uova
– 260 gr lenticchie
– 1 bicchierino amaro al tartufo
– scorza grattuggiata di un limone
– 1 lt latte
– 1 stecca cannella

PREPARAZIONE:

La sera precedente alla preparazione della torta lavare le lenticchie e metterle a bagno nel latte con la stecca di cannella e metà della buccia grattuggiata di un limone. Il giorno seguente versare le lenticchie con tutto il latte restante (avendo cura di aggiungerne ancora se non sufficiente e togliendo la stecca di cannella) in una pentola e porre sul fuoco medio per circa 20 minuti. Intanto, in una terrina, mescolare la ricotta con lo zucchero fino a raggiungere una composizione cremosa. Aggiungere i tuorli, uno per volta, le lenticchie, l’altra metà della scorza grattugiata e l’amaro.Mescolare bene il tutto. In un’ulteriore terrina montare a neve gli albumi d’uovo insieme ad un pizzico di sale e ad un cucchiaio di acqua tiepida. Aggiungere gli albumi montati al composto di ricotta, facendo bene attenzione a non smontare le chiare. Accendere il forno a 140° C e foderare sia i bordi che il fondo di una teglia già imburrata ed infarinata. Versare il ripieno e ricoprire con striscie di pasta frolla a modo di crostata. Infornare per circa un’ora e servire fredda.


Crostata di ricotta e semolino

DIFFICOLTA’:
facile

TEMPI:
1 ora e 30 minuti

INGREDIENTI:

– 1 panetto frolla
– 500 gr latte
– 100 gr semolino
– 20 gr burro
– 180 gr zucchero
– 1 uovo grande
– 500 gr ricotta scolata
– 1 bustina vanillina
– 10 gr uvetta

PREPARAZIONE:

Mettere in bagno l’uvetta nel liquore. Far bollire il latte con parte dello zucchero (50 gr), la vanillina e il burro. Abbassare la fiamma quando comincia a bollire e versare, poco per volta e continuando a mescolare, il semolino. Spegnere il fuoco e coprire. A parte ottenere un composto mescolando le uova, lo zucchero rimanente e la ricotta. Unire questo al composto di semolino amalgamando continuamente. Aggiungere l’uvetta. Foderare una tortiera imburrata con uno strato di pasta frolla, versare il ripieno e decorare con strisce di pasta. Cuocere a 180° per circa un’ora.


Pasta frolla

Per i più classici dei biscotti o come base per torte di frutta o crostate, la pasta frolla rappresenta una delle ricette più seguite ed apprezzate.

DIFFICOLTA’:
facile

TEMPI:
20 minuti
+ 30 minuti per riposare

INGREDIENTI:

– 300 gr farina
– 150 gr burro
– 100 gr zucchero
– 1 uovo
– 1 bustina vanillina
– 1 presa di sale
– scorza grattugiata di mezzo limone
– 1/2 bustina di lievito

PREPARAZIONE:

Mettere la farina su di una spianatoia e predisporla a fontana. Nel mezzo aggiungere il burro tagliato a pezzetti, lo zucchero, la scorza del limone e l’uovo. Con le mani lavorare gli ingredienti e raccogliere, a poco a poco, la farina. Impastare fino ad ottenere un composto liscio e compatto. Lasciar riposare per almeno 30 minuti.


Crostata di riso al cioccolato

DIFFICOLTA’:
facile

TEMPI:
1 ora

INGREDIENTI:

– 1 panetto di pasta frolla
– 150 gr riso
– 500 ml latte
– 1/2 bicchiere di acqua
– 250 ml panna fresca
– 70 gr zucchero
– 3 uova
– 100 gr cioccolato fondente
– pinoli
– 1 bicchierino di liquore

PREPARAZIONE:

Imburrare una tortiera di 24-26 cm di diametro e spolverarla con pane grattato o semolino. Accendere il forno e portarlo alla temperatura di 170°. In un tegame versare il riso, il latte e mezzo bicchiere di acqua e porre sul fuoco. Quando il riso è cotto scolarlo e lasciarlo raffreddare. Intanto, in una terrina, mescolare due tuorli d’uovo con lo zucchero, la panna, il liquore, il cioccolato tagliato a pezzetti e i pinoli (possono essere sostituiti con arancia candita o uvetta). A questo composto aggiungere con delicatezza il riso. Montare a neve ben ferma i due albumi ed incorporarli al resto. Foderare la tortiera con la pasta frolla e versare il composto ottenuto. Coprire con un disco di frolla (o, a piacimento, decorare con strisce a modo di crostata), spennellare con l’uovo sbattuto ed infornare per circa mezz’ora.