Tag: dessert

Torta di farina di mais Fioretto (farina di granturco)

Torta di farina di mais Fioretto (farina di granturco)

La Torta di farina di granturco è una delle ricette della cucina di Norcia, tramandate da generazioni, spesso in forma orale. Sono svariate le ricette e spesso si ritrovano nei paesi, ricette “vecchie” e fatte con ingredienti poveri. In questa torta nursina, chiamata “torta di granturco”, le dosi tramandate sono poco definite. Si parla di una torta impastata “ad occhiu” (ad occhio, senza dosi) e la ricetta è stata recuperata da Valeria che, parlando con la sig.ra Zara di Pie’ la Rocca (una piccola frazione del comune di Norcia), l’ha riportata alla luce.

Questa semplice torta veniva preparata nel periodo autunnale, con i prodotti che offriva il territorio, e solitamente si cuoceva infornandola dopo aver cotto il pane, nello stesso forno a legna, con il calore residuo.

Ingredienti

La ricetta, rivisitata in chiave moderna, si può preparare con queste dosi:

  • 2 uova,
  • 120 g di zucchero semolato,
  • 200 g di farina 00,
  • 100 g di farina di mais fine (Fioretto),
  • mezzo bicchiere di latte,
  • 100 g di burro a temperatura ambiente,
  • un pizzico di sale,
  • una bustina di lievito per dolci,
  • 80 g di noci,
  • 60 g di uvetta sultanina,
  • 1 mela tagliata a pezzetti

Preparazione della torta di farina di granturco

Prima di tutto dobbiamo preparare le noci e l’uvetta sultanina. Le prime vanno tritate, non polverizzate, va benissimo tritare le noci con un coltello su di un tagliere. Per preparare l’uvetta invece occorre tenerla in ammollo per almeno un quarto d’ora in acqua, successivamente sgoccioliamole e tamponiamole con un canovaccio per assorbire l’acqua sulla superficie.

Uniamo le due farine in un contenitore unico, dovranno essere mescolate insieme.

In una ciotola rompere le uova e mescolarle tramite uno sbattitore, aggiungiamo tutto lo zucchero aggiungendo un cucchiaio per volta e otteniamo così un composto spumoso e chiaro.

Continuando a mescolare aggiungiamo il latte e poi, con l’aiuto di un setaccio aggiungiamo la farina. Grazie al setaccio il composto si mescolerà al massimo evitando grumi e mischiando per bene le due farine.

Aggiungiamo al composto anche il pizzico di sale e la bustina di lievito per dolci.

Per terminare aggiungeremo il burro ammorbidito a pomata (ottimo se ci aiutiamo con una spatola per mantecarlo per bene, ma facciamo attenzione a non usare il burro fuso), e tutti gli altri ingredienti rimasti (uvetta e noci).

A questo punto non ci rimane che cuocerla. Dato che probabilmente non abbiamo un forno a legna, dove abbiamo precedentemente cotto il nostro pane, dobbiamo usare il nostro forno di casa.

Accertiamoci che il nostro forno sia stato pre-riscaldato a 180° e mettiamola in cottura per circa 35-40 minuti.

La cottura va fatta su di una tortiera imburrata con un lato di circa 20 cm di lato se quadrata o da circa 22 cm di diametro se tonda. Non dobbiamo usare un contenitore troppo piccolo, ricordiamo che il nostro impasto lieviterà.

Per essere sicuri della cottura del nostro impasto, dopo circa 35 minuti, consigliamo la prova stecchino per comprendere se l’interno è asciutto e ben cotto.

Decorare con zucchero a velo e gustare al meglio con una bella tisana calda!

La ricetta di questa pagina è stata preparata da: Territorio e cucina nursina di Valeria Jucci – La Cascina delle Viole

Guarda la ricetta nella pagina di @Norcia.PG


Crostata di Lenticchie di Castelluccio

crostata di lenticchie dolce di Norcia con ricotta

Chi l’ha detto che con i legumi si fanno solo prodotti “salati”? Qui ti facciamo vedere la preparazione per la crostata di lenticchie, e per l’occasione abbiamo scelto le Lenticchie IGP di Castelluccio di Norcia.

crostata di lenticchie dolce di Norcia con ricotta
Crostata di Lenticchie di Castelluccio con ricotta

DIFFICOLTA’:

media

TEMPI:

1 ora e 45 minuti

INGREDIENTI:

– 1 panetto di pasta frolla
– 380 gr ricotta fresca
– 380 gr zucchero
– 5 uova
– 260 gr lenticchie di Castelluccio IGP
– 1 bicchierino amaro al tartufo
– scorza grattuggiata di un limone
– 1 l di latte fresco
– 1 stecca cannella

Fasi preliminari

Anche se le lenticchie di Castelluccio non necessitano di ammollo, in questo caso, l’uso del latte renderà naturalmente più morbide, e adatte alla ricetta, le nostre lenticchie. La sera precedente alla preparazione della crostata lavare le lenticchie e metterle a bagno nel latte con la stecca di cannella e metà della buccia grattuggiata di un limone. Il nostro legume si aromatizzerà in maniera molto delicata.

Preparazione della crostata di lenticchie

Parliamo della preparazione vera e propria. Prima di tutto andiamo a prendere il composto delle nostre lenticchie con il latte e rimuoviamo la stecca di cannella.

Versiamo tutto il composto (incluso il latte con cui erano in ammollo) in una pentola abbastanza capiente per procedere alla cottura. Accendiamo a fuoco medio e teniamole in cottura per almeno 20 minuti. Se il latte, in cottura termina, aggiungerne un bicchiere alla volta finché le lenticchie non saranno cotte.

Intanto, in una terrina, mantecare la ricotta con lo zucchero fino a raggiungere una composizione cremosa. Aggiungiamo i tuorli, uno per volta, le lenticchie, l’altra metà della scorza grattugiata e l’amaro. Mescoliamo bene il tutto finché il composto non diventa omogeneo.

Accendere il forno a 140° C e disponiamo la carta da forno per bene in una teglia oppure cospargiamo con attenzione sia i bordi che il fondo di una teglia con burro e farina.

In un’ulteriore terrina montiamo a neve gli albumi d’uovo insieme ad un pizzico di sale e ad un cucchiaio di acqua tiepida.

Foderiamo la teglia con la nostra pasta frolla.

Aggiungiamo gli albumi montati al composto di ricotta, facendo bene attenzione a non smontare le chiare.

Versare il ripieno e ricoprire con striscie di pasta frolla a modo di crostata.

Inforniamo per circa un’ora e cuociamo finché la frolla non si dora alla perfezione. L’interno deve rimanere cremoso.

La crostata di lenticchie va servita come una normale crostata, vi consigliamo di conservarla in frigorifero e servirla a temperatura ambiente.

Vuoi maggiori informazioni sulle lenticchie? Scopri tutto nella pagina di ProdottiDiNorcia.it che descrive al meglio questo SUPER LEGUME

crostata di lenticchie dolce di Norcia con ricotta
Crostata di Lenticchie di Castelluccio con ricotta

Torta due strati al cioccolato

torta magica al cioccolato dettaglio di un pezzo
DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
20 minuti
+ 80 minuti di cottura
+ 2 h di riposo

INGREDIENTI:

– Farina 00 65 gr
– 4 uova
– 150 gr di zucchero
– 125 gr di burro
– 1 bustina di vanillina
– 50 gr di cacao amaro
– 500 ml di latte
– 1 pizzico di sale
– 1 cucchiaio di acqua fredda
– 1 cucchiaio di succo di limone

PREPARAZIONE:

Per prima cosa far sciogliere dolcemente in burro in un tegame e lasciarlo freddare a temperatura ambiente.
Dividere i tuorli dagli albumi e montarli i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, molto chiaro e privo di grani di zucchero. Aggiungere il cucchiaio d’acqua e la vanillina.
Incorporare il sale e il burro fuso e mescolare bene per amalgamare il tutto. Setacciare il cacao e la farina direttamente sul composto e riprendere a mescolare. In ultimo versare a filo il latte fatto scaldare e lasciato intiepidire a temperatura ambiente. Si dovrà ottenere un impasto liscio, piuttosto liquido, senza grumi.
A questo punto, a parte, montare gli albumi con il limone ed incorporarli delicatamente al composto preparato in precedenza. Versare l’impasto così ottenuto in una tortiera da 24 cm di diametro rivestita di carta forno ed infornare a in forno statico a 150° per 80 minuti.
Testare la cottura con uno stecchino, che non dovrà risultare bagnato e far freddare completamente la torta nella teglia a temperatura ambiente. Coprire con pellicola trasparente e porre in frigo per almeno 2 ore. Trascorso questo tempo togliere dalla tortiera, tagliare a cubotti e cospargere di cacao dolce o zucchero a velo.
Se invece desiderate rendere il tutto meno dolce, cospargere di cacao amaro.


Biscotti al cioccolato ripieni di Nutella

DIFFICOLTA’:biscotti_aperti_alla_nutella
Facile

TEMPI:
40 minuti
+ 30 minuti di riposo

INGREDIENTI:

– 300 gr di farina
– 150 gr di zucchero
– 45 gr di cacao amaro
– 1 uovo
– 2 tuorli
– 160 gr di burro
– 1 cucchiaino di lievito
– Nutella

PREPARAZIONE:

Sistemare la farina a fontana su una spianatoia, praticando un foro nel mezzo. Aggiungere lo zucchero, il cacao setacciato, l’uovo e i due tuorli. Dare una prima amalgamata al composto e aggiungere il burro ammorbidito e tagliato a pezzetti e il lievito. Impastare energicamente fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, rivestire di pellicola e far riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Trascorso questo tempo riprendere l’impasto e stenderlo fino ad ottenere uno spessore di circa mezzo centimetro. Coppare una serie di dischi, su metà dei quali disporre un cucchiaino di Nutella. Coprire con un disco vuoto e sigillare bene i bordi, magari coppando nuovamente per avere un taglio netto.
Infornare per circa 15 minuti a 180°.


Gelato alla crema

gelato_alla_crema

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
10 minuti
+ tempi di congelamento

INGREDIENTI:

– 6 tuorli d’uovo
– 6 cucchiai di zucchero
– 500 ml di panna montata

PREPARAZIONE:

Montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Montare a neve ferma la panna ed incorporarla delicatamente alle uova, facendo attenzione che non si smonti. Versare il composto in uno stampo e porre a congelare.

Foto di :

http://www.flickr.com/photos/elanaspantry/4602087755/


Torta di carote inglese

torta_di_carote_con_irish_coffee
DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
1h e 30 minuti

INGREDIENTI:

– 450 gr di carote
– 350 gr di zucchero bruno di canna
– 350 ml di olio di semi di girasole
– 300 gr di farina
– 6 uova
– 500 gr di philadelphia
– 500 gran di zucchero a velo
– 100 gr di burro ammorbidito
– 1 bustina di lievito
– 15 gr di bicarbonato
– 1/2 cucchiaino di noce moscata
– 2 cucchiaini di cannella
– 2 pizzichi di sale

PREPARAZIONE:

Per prima cosa accendere il forno a 180° e ungere e cospargere di pangrattato una teglia dal bordo apribile di 26 cm di diametro.
Sbucciare le carote e grattuggiarle finemente.
In una ciotola versare lo zucchero di canna e l’olio e amalgamare bene con uno sbattitore elettrico per una decina di minuti. Incorporare, poi, ad una ad una, continuando a mescolare, tutte le uova, fino ad ottenere un composto gonfio. A questo punto, in un’altra ciotola, mescolare insieme la farina, il lievito, il bicarbonato, il sale, la cannella e la noce moscata e setacciarli tutti insieme nell’impasto, mescolando delicatamente affinchè non si formino grumi. Versare anche le carote, amalgamarle al composto e trasferire il tutto nella teglia. Cuocere per circa un’ora, un’ora e mezzo. Alla prova dello stecchino la torta dovrà risultare cotta, ma ancora piuttosto umida.
Intanto che la torta si fredda preparare la crema: con lo sbattitore elettrico lavorare il burro ammorbidito e aggiungerci la philadelphia. Quando ne risulterà una crema liscia cominciare ad aggiungere a poco a poco lo zucchero a velo setacciato. Con la crema ottenuta farcire e ricoprire le torta da ogni lato.
torta_di_carote


Bicchierini di crema al mascarpone e caffè

Un modo gustoso per recuperare quei fastidiosissimi rimasugli di pandoro che girano per casa per mesi dopo Natale!

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
20 minuti

INGREDIENTI:

– 175 gr di pandoro
– 250 gr di mascarpone
– 250 ml di panna fresca
– 100 ml di caffè
– 50 gr di zucchero a velo
– 8 gr di colla di pesce
– polvere di caffè q.b.

PREPARAZIONE:

In una ciotola in vetro freddata in frigo per qualche minuto versare il mascarpone, la panna e lo zucchero a velo. Montare tutto accuratamente con uno sbattitore elettrico. Una volta pronta sistemarla in frigorifero a riposare.
Preparare il caffè, aggiungerci la colla di pesce quando è ancora caldo e mescolare per fare in modo che si sciolga completamente. Quando il caffè si sarà freddato incorporarlo delicatamente alla crema al mascarpone, inserendo anche un cucchiaino di polvere di caffè.
Dal pandoro ricavare dei dischi alti circa 1 cm che possano entrare nei bicchierini. Sistemare un disco di pandoro sul fondo del bicchierino, coprire con un mestolino di crema e proseguire a strati fino al raggiungere quasi il bordo del bicchierino. Sulla sommità sistemare, a piacere, un ciuffo di panna montata e grani di caffè ricoperti di cioccolato.


Cheesecake alle rose e frutti di bosco

IMG_7642
DIFFICOLTA’:
Media

TEMPI:
1 ora

INGREDIENTI:

– 300 gr di biscotti digestive classic
– 120 gr di burro
– 250 gr di ricotta di mucca
– 170 gr di philadelphia
– 200 ml di panna fresca
– 350 gr di frutti di bosco
– 200 gr di petali di rosa edibile
– 100 gr mirtilli
– 400 gr di acqua
– 1 mela
– succo di 1 limone
– 13 gr di colla di pesce
– 2 cucchiai di zucchero

PREPARAZIONE:

In una pentola unire i petali di rosa lavati, i mirtilli, l’acqua, una mela tagliata a piccoli cubetti e il succo di un limone. Porre sul fuoco e lasciar cuocere fino ad ottenere una marmellata piuttosto densa.
Intanto, in una terrina, unire i biscotti sbriciolati con il burro fuso e, con il composto ottenuto, foderare il fondo di una teglia dal bordo apribile rivestita di carta forno bagnata e strizzata. Sistemare in frigo.
Preparare, a questo punto, la crema, amalgamando la philadelphia e la ricotta, la marmellata di rose e mirtilli, un cucchiaio di zucchero e 8 gr di colla di pesce sciolta in poca panna tiepida. A questo composto aggiungere delicatamente la restante panna montata.
Versare questa crema sulla base di biscotto e burro, livellarla e rimettere in frigo.
Preparare la copertura ai frutti di bosco, frullandone una metà e tagliando a pezzetti l’altra metà. Sistemare la parte frullata in un pentolino con un cucchiaio di zucchero, aggiungere i restanti 5 gr di colla di pesce e, quando questa sarà sciolta, incorporare la frutta tagliata a pezzi. Lasciar intiepidire e versare sulla torta. Tenere in frigo almeno per 3 ore prima di servire.


Mousse al cioccolato

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
10 minuti
+ 3 h di riposo

INGREDIENTI:

– 150 gr di cioccolato fondente
– 300 ml di panna fresca liquida

PREPARAZIONE:

Portare ad ebollizione la panna. Spegnere la fiamma e versarlavsul cioccolato sminuzzato. Mescolare bene con l’aiuto di uno sbattitore elettrico per pochi secondi. Quando il composto si sarà intiepidito versarlo nel sifone da 1/2 litro, caricare una cartuccia di gas, agitare qualche secondo e riporre in frigo capovokto per almeno tre ore.


Budino al cioccolato

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
10 minuti
+ 3 h di riposo in frigo

INGREDIENTI:

– 180 gr di zucchero
– 150 gr di burro
– 800 ml di latte
– 160 gr di zucchero
– 80 gr di farina

PREPARAZIONE:

Mettere il latte in un tegame e portarlo lentamente in ebollizione. Intanto, sciogliere a fuoco dolce il burro e aggiungere lo zucchero. Trascorsi un paio di minuti unire il cioccolato spezzettato grossolanamente e mescolare finchè il composto non risulterà liscio ed omogeneo. A questo punto unire la farina setacciata a poco a poco, sempre continuando a mescolare. Ora inglobare il latte bollente tutto in una volta e far cuocere per circa un minuto. Versare immediatamente in uno stampo e lasciar raffreddare prima a temperatura ambiente, poi in frigo per qualche ora prima di servire.