Tag: impasto

Base per torta rustica salata

Ecco un’ottima base per preparare un antipasto veloce e sfizioso. La mia preferita è con pomodoro rosso, tonno, maionese e uovo sodo, ma tante sono la varianti applicabili, basta un po’ di fantasia!

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
30 minuti

INGREDIENTI:

– 2 uova
– 1 bicchiere di latte
– 200 gr di farina
– 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
– 1 bustina di lievito in polvere per salati
– sale
– pepe

PREPARAZIONE:

Preriscaldare il forno a 180°.
In una terrina sbattere le uova. Aggiungere il latte, l’olio, il sale e il pepe e mescolare. A poco a poco incorporare la farina e, alla fine, il lievito.
Versare il composto ottenuto in una teglia del diametro di 24-26 cm imburrata e rivestita di pangrattato.
Cuocere in forno per circa 20 minuti.


Passatelli in brodo

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
20 minuti

INGREDIENTI:

– 1 uovo (per ogni persona)
– 40 gr di pangrattato
– 30 gr di parmigiano grattugiato
– noce moscata
– scorza grattugiata di un limone

PREPARAZIONE:

Mescolare gli ingredienti e lasciar riposare qualche minuto l’impasto. Preparare, intanto, il brodo di gallina e, quando bolle, versare dentro i passatelli passati con lo schiaccia patate.


Impasto per pizza

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
15 minuti
+ tempi di levitazione

INGREDIENTI:

– 2 kg di farina
– 1 litro di acqua tiepida
– 20 gr di lievito di birra
– 40 gr di sale
– 10 gr di zucchero
– 100 gr di olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE:

Sistemare la farina a fontana su di una spianatoia. Nel centro praticare un buco ed unire tutti gli ingredienti. Amalgamare bene con il lievito di birra sciolto nell’acqua tiepida, avendo cura che l’olio si mescoli bene con la farina. Lavorare velocemente con le mani, battendo più volte l’impasto sul piano. Porre l’impasto in una ciotola, coprire con un canovaccio umido e lasciare a lievitare a temperature superiore a 20° per circa 3 ore.


Lievito naturale

DIFFICOLTA’:
facile

TEMPI:
20 minuti

INGREDIENTI:

– 200 gr farina 00 o manitoba
– 90/100 gr acqua
– 1 cucchiaio olio
– 1 cucchiaio miele

PREPARAZIONE:

Versare la farina in una terrina e praticarvi un buco nel quale si verserà l’olio e il miele. A filo e impastando continuamente versare l’acqua, lavorando a lungo affinchè gli ingredienti si mescolino bene tra loro. Una volta ottenuto il panetto sistemarlo in un contenitore unto di olio, coprirlo con un piatto e posizionarlo in un luogo tiepido ed asciutto, possibilmente vicino a della frutta matura. Lasciar riposare per 48 ore, finchè si formeranno tanti alveoli di fermentazione. A questo punto riamalgamare il tutto e dar forma ad una nuova palla di impasto che dovrà essere mantenuta in “vita” con dei rinfreschi ad intervalli di 2 o 3 giorni (possono diventare 4 o 5 giorni se la pasta viene mantenuta in frigorifero). Per rinfrescare la pasta basterà reimpastare 100 gr di farina con 45 gr di acqua. Prima di utilizzare il lievito naturale è bene rinfrescarlo almeno per due o tre volte.

Il lievito naturale può anche essere ottenuto con queste ulteriori tre tipologie di ingredienti:
– 200 gr farina, 90/100 gr acqua, 2 cucchiai passato di pomodoro;
– 200 gr farina, 90/100 gr acqua, 2 cucchiai succo d’uva;
– 200 gr farina, 90/100 gr acqua, 2 cucchiai yogurt.


Erbazzone emiliano (torta rustica con erbe)

erbazzone_emiliano

PER 6 PERSONE

DIFFICOLTA’:
media

TEMPI:
1 ora e 30 minuti

INGREDIENTI:

– 300 gr farina
– 1 kg bietole a foglie
– 150 gr pancetta in una sola fetta
– 3 uova
– 3 cucchiai grana grattuggiato
– 1 spicchio d’aglio
– 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
– 80 gr burro
– olio extra vergine di oliva
– sale
– pepe

PREPARAZIONE:

Lavare e lessare le bietole per qualche minuto. Scolarle, strizzarle e saltarle in padella con metà della pancetta tagliata a pezzetti, l’olio, l’aglio e i prezzemolo. Aggiustare di sale e pepe e spegnere la fiamma. Trasferire la verdura in una terrina, farla freddare ed amalgamarla con 2 uova e il grana. Intanto, su di una spianatoia, impastare la farina con un pizzico di sale, 60 gr di burro a pezzetti e 100 ml di acqua. Dividere il panetto ottenuto in due parti, uno di 2/3 ed uno di 1/3. Stendere il pezzo più grande e, con il disco ottenuto, foderare una tortiera già precedentemente imburrata. Versare il ripieno nella tortiera e ricoprire a modo di “crostata”, con striscioline di pasta. Spennellare con l’uovo sbattuto e cuocere in forno preriscaldato a 180° C per circa 40 minuti. Servire tiepido.