Tag: pasqua

Pizza dolce di Pasqua

pizza dolce di pasqua con uvetta

Il momento ideale per provare la pizza dolce di Pasqua alla moda della Valnerina (centro Italia) e di Norcia, è il giorno di Pasqua. E’ tradizione rompere il periodo della quaresima con una colazione sostanziosa, ricca e gustosa.

Nella mattina di Pasqua, prima del pranzo, si è soliti fare una colazione molto più abbondante del solito, proprio per “riprendersi” dalla quaresima. I prodotti che si mettono a tavola sono svariati, come: salame corallina, uova sode, lonza e la pizza (dolce o salata). Qui vi facciamo vedere come preparare un’ottima PIZZA DI PASQUA, nella versione più rara: quella dolce.

Trova tutti i prodotti di Norcia

I migliori prodotti della tradizione di Norcia

Difficoltà di svolgimento:

Media

Tempi di preparazione:

2 ora e 45 minuti

Ingredienti per la pizza di Pasqua

  • 1 kg farina
  • 6 uova
  • 4oo g zucchero
  • 1 bicchierino e mezzo di alchermes o rum
  • 150 g burro
  • 50 g lievito di birra
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • scorza grattugiata di un arancio
  • scorza grattugiata di un limone
  • 100 ml latte

Preparazione della pizza dolce di Pasqua

1° fase – Liquefare il burro a bagnomaria; in una terrina capiente sbattere lo zucchero con il burro sciolto e aggiungere tutti i tuorli tranne una piccola parte da usare per spennellare la superfice superiore alla fine. Quando il tutto è omogeneo aggiungere il latte a filo. Frullare bene il tutto ed unire il liquore, il limone, l’arancio e la cannella. In un’altra ciotola montare le chiare d’uovo ed incorporare al composto precedentemente preparato con delicatezza per non farle smontare. Aggiungere 700 gr di farina seguitando a mescolare, sempre dal basso verso l’alto.
2° fase – Per la preparazione del lievito intiepidire un bicchiere grande di acqua e sciogliervi il lievito di birra, il sale e la farina restante; amalgamare e controllare che presenti una consistenza quasi elastica e molto molle.

Mettiamo il nostro impasto a lievitare per circa 15 minuti.

Facciamo attenzione che non passi di lievitazione e dopo 15 minuti uniamo i due composti ottenuti nella 1° e nella 2° fase. Amalgamiamo il tutto lavorando ulteriormente per altri 10 minuti e contestualmente accendiamo il forno. Occorre preparare il forno in modalità statica ad una temperatura di 170-180° C.

Nel frattempo prepariamo due casseruole strette, con il fondo imburrato e spolverato di pan grattato fine. Versiamo il nostro composto nei contenitori per la cottura, distribuendo il tutto egualmente nelle due casseruole.

Spennelliamo la superfice con il tuorlo rimasto da parte (se lo abbiamo usato possiamo prendere il tuorlo di un altro uovo o tralasciare questa parte).

Mettiamo in forno per circa 1 ora e mezzo. La parte superiore diventerà scura.

Scopri la ricetta per la pizza di Pasqua al formaggio

Vuoi comprare la pizza dolce online? Scoprila in questi ecommerce

Pizza dolce o salata presso Norcineria Laudani


Pizza di Pasqua al formaggio

colazione di pasqua con pizza al formaggio

Pizza di Pasqua o torta al formaggio o crescia brusca, tanti nomi per dei prodotti semplici: un prodotto da forno con all’interno il formaggio, sia il formaggio di pecora (il pecorino), sia il formaggio di mucca (il Parmigiano).

Dopo il periodo di quaresima, i 40 giorni che precedono la Pasqua, c’è bisogno di energie e la pizza di Pasqua al formaggio è il nostro “alimento preferito” per il giorno di Pasqua.

In Umbria è considerato un prodotto agroalimentare tradizionale con il nome di TORTA AL FORMAGGIO o DI PASQUA.

La tradizione vuole che, durante la mattina della Pasqua, quando si interrompe il digiuno della quaresima, ci si possa ritrovare tutti insieme per un momento conviviale in famiglia.

La tradizione del centro Italia (principalmente Umbria e Marche), vuole ricordare come la mattina di Pasqua si tagliavano i salumi prodotti a gennaio, quando si ammazzava il maiale, e, con l’arrivo della primavera, c’era la possibilità di mangiare altri prodotti facilmente reperibili.

La tavola dei contadini e delle loro famiglie, quindi, in questa giornata di festa si “apriva” con salame, coppa (chiamata anche lonza o capocollo), uova fresche sode, la coratina d’agnello e, per non farci mancare nulla, anche un buon bicchiere di vino.

La voce di popolo ci dice che “la CRESCIA BRUSCA” viene dalle Marche

La tradizione vuole che la pizza di Pasqua sia stata preparata per la prima volta nel Medioevo dalle suore del monastero delle Clarisse di Santa Maria Maddalena a Serra de ‘Conti vicino ad Ancona. Il nome crescia (con il quale è conosciuta in tutto il territorio marchigiano) si riferisce alla “crescita” (it. “Crescita”), cioè la crescita dell’impasto dovuta al processo di lievitazione durante la cottura. La prima menzione della preparazione della crescia di Pasqua si trova in un libro di cucina scritto dalle suore e risalente al 1848, intitolato Memorie delle cresce di Pasqua fatte nel 1848 e, più tardi, in un anonimo ricettario di Loreto del 1864 intitolato Il cuoco delle Marche.

La pasta lievitata (la crescia) veniva messa in forno per cuocerla bene (brusca).

Trova tutti i prodotti di Norcia

I migliori prodotti della tradizione di Norcia

Difficoltà di svolgimento:

Media

Tempi di preparazione:

40 minuti
+ 4h di lievitazione
+ 90 minuti di cottura

Ingredienti per la pizza di Pasqua

  • 400 g di farina
  • 100 g di pecorino grattugiato
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • 6 uova
  • 20 g di lievito di birra
  • 100 ml di olio extra vergine di oliva
  • sale

Preparazione della pizza di Pasqua al formaggio:

Prepariamo per prima cosa il nostro impasto di lievito: su di una spianatoia impastiamo energicamente la farina sistemata a fontana con il lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida.

Una volta raggiunta una buona consistenza (deve fare delle piccole bollicine), sistemarlo in una terrina infarinata e porlo a lievitare in un luogo tiepido per circa 2 ore.

Mentre l’impasto lievita separiamo le chiare dai tuorli delle uova e, in una terrina, montiamo le uova con il formaggio grattugiato e l’olio.

Quando il composto di olio e formaggio sarà omogeneo, lasciamolo riposare e attendiamo il tempo di lievitazione dell’impasto principale.

Trascorsi i tempi di lievitazione riprendiamo l’impasto di lievito e rilavoriamolo ancora un po’, aggiungendoci poi il composto di uova. Versare il tutto in una teglia di alluminio dai bordi alti, precedentemente imburrata e ricoperta di pangrattato. Lasciare l’impasto così sistemato a lievitare in luogo tiepido ancora per un paio d’ore, dopodiché infornare a 160º per un’ora e mezzo.

Scopri la ricetta della pizza dolce di Pasqua

Vuoi comprare la pizza al formaggio online? Scoprila in questi ecommerce

Pizza dolce o salata presso Norcineria Laudani