Tag: pasta

Minestra con roveja dalla Valnerina

minestra di roveja

Ricetta con dosi per due porzioni abbondanti.

Ingredienti

  • 200 grammi roveja
  • 100 grammi di pasta per minestra
  • 1/4 di cipolla
  • 2 patate
  • brodo vegetale (1 litro)
  • sale e pepe

Preparazione

Lasciare la roveja in ammollo per almeno 4 ore, lessare la roveja in acqua poco salata per circa 1 ora e mezza (verificare la cottura).
Scaldare la cipolla e l’olio in una pentola, fare a cubetti le patate e saltarle con la cipolla. Insaporire con sale e pepe, aggiungere la roveja lessata e lasciare insaporire per circa 5 minuti.

Aggiungere il brodo vegetale e quando arriva ad ebollizione aggiungere la pasta.
Far cuocere secondo il tempo di cottura della pasta e servire calda.

Se si vuole aggiungere un tocco di sapore mediterraneo aggiungere un rametto di rosmarino nella pentola insieme alle patate, separando le foglie/aghi.

Scopri tutti i prodotti della Valnerina

http://www.prodottidinorcia.it/

 


Pasta asciutta con fave e guanciale croccante

image

Ingredienti
70 grammi di pasta (consigliati i rigatoni)
Circa 1 pugno di fave per persona
Circa 2/3 fette sottili di guanciale stagionato per persona
Olio e sale

Preparazione
Prepariamo prima il condimento, se lo lasciamo riposare per il tempo di cottura della pasta assorbirà più sapore.
Saltare in padella le fave con sale, olio e acqua (aggiungere il tutto a freddo) per circa 10 minuti. Dopo aver rimosso le fave mettere nella stessa padella un filo d’olio e il guanciale. Quando croccante togliere dal fuoco e aggiungere le fave.
Cuocere la pasta al dente e una volta scolata saltare per 2/3 minuti nella padella con il condimento.

Se vi piace una pasta molto saporita e non asciutta aggiungete un cucchiaio di fondo di cottura della padella del condimento sopra il piatto di pasta.

Alternativa al guanciale: pancetta o prosciutto crudo a dadini (meno grassa ma con meno sapore)

Buon appetito!


Lasagne al ragù, piatto classico italiano

Le lasagne sono un piatto tipico della cucina italiana e come tale, essendo un prodotto tradizionale, si adatta molto bene a tantissime interpretazioni e modi di cucinare.lasagne_al_ragu_di_carne

Ogni regione ha un suo piatto tipico e, in questo caso, ogni famiglia ha una sua ricetta speciale per la lasagna. C’è chi la fa con più carne, chi la fa con più sugo, chi la completa con una salsa ai formaggi e chi la lascia volontariamente più asciutta… noi vi proponiamo una ricetta generica da cui prendere spunto.

 

Ingredienti per la sfoglia

5 uova

500 gr di semola di grano duro

_____

Ingredienti per il ragù

2 kg pomodoro (va bene sia passata che pomodoro in barattoli a pezzi)

1 kg di carne macinata

olio d’oliva

carota

sedano

cipolla

sale e pepe quanto

basta

_____

Ingredienti per il ripieno

500 ml di besciamella

500 gr di mozzarella fresca

200 gr di parmiggiano

_____

Preparazione del ragù

In una casseruola versare un filo d’olio, la carne macinata e cuocere per 10-15 minuti a fuoco lento. Aggiungere la cipolla, il sedano  e la carota e far cuocere per altri 10-15 minuti sempre a fuoco lento.

Aggiungere il pomodoro e far cuocere per 60-90 minuti.

 

Preparazione della sfoglia

Versare la farina sopra ad un piano di lavoro, aggiungere le uova e amalgamare il tutto con l’aiuto di un cucchiaio o direttamente a mano. Una volta raggiunta la consistenza desiderata, appiattire il più possibile con eventualmente l’aiuto di un mattarello o di una macchina per la pasta (composta da due rulli scorrevoli). Se la pasta non rimane asciutta, aggiungere altra farina.

Riempire una pentola da 5-10 litri di acqua per 3/4 della capacità, aggiungere un pugno di sale e portare ad ebollizione.

Una volta che la sfoglia raggiunge 3-4 mm di spessore, tagliarla in quadri o rettangoli e lessarla per 2 minuti, in base alle dimensioni della pentola può esser necessario fare diverse cotture, rimuovere dall’acqua la sfoglia cotta e passare sotto un getto di acqua fredda e far asciugare per 5-10 minuti.

 

Preparazione della lasagna 

Preparare una teglia da forno abbastanza alta, e cospargere il fondo con uno strato di ragù, disporre sopra al ragù uno strato di sfoglia, poi nuovamente uno strato di ragù, uno strato di mozzarella, uno strato di besciamella e uno strato di parmigiano. Continuare alternando nuovamente sfoglia, ragù, mozzarella, besciamella e parmigiano, fino ad utilizzare tutti gli ingredienti.

Solitamente si completa una buona lasagna con 3-4 strati di sfoglia e altrettanti degli altri ingredienti.

 

Una volta completata la composizione infornare a 200° per circa 20-30 minuti (dipende dall’altezza della lasagna).

Consigliamo di provare la stessa ricetta sia con una cottura media che con una cottura più forte per dare un colorito più intenso agli strati superiori.

Allo stesso modo si può variare la quantità degli ingredienti del ripieno per avere una lasagna più corposa o più morbida.

Commentate in questa pagina facendoci sapere quale è la vostra composizione ideale della lasagna!


Testarolo, pasta asciutta usata dai tempi dei Romani

Il testarolotestarolo con parmiggiano e olio è la più antica pasta asciutta del mondo. Si è iniziato a cucinarla già ai tempi dei ROMANI ed era molto comoda in quanto poteva essere preparata e poi trasportata in viaggio senza comprometterne le qualità alimentari.
Prodotta con farina di grano, acqua e sale, si presenta in vendita come un prodotto simile per forma e spessore ad una PIADINA, ma non contiene lieviti o grassi.
Un altezza di circa 3-5mm ed un alto livello di porosità conferiscono a questo prodotto un’alta capacità di catturare i condimenti e il sapore di base neutro si abbina benissimo a svariate tipologie di preparazione.
Un tempo di cottura di soli 3 minuti lo rende un piatto facilmente preparabile.

Idee di condimento ideali: parmiggiano a scagliette e olio extra vergine di oliva oppure pesto alla genovese.

Per la preparazione effettiva è sufficiente calcolare circa 1/2 litro d’acqua di bollitura per ogni porzione, arrivato a bollitura aggiungere il sale e mettere in cottura il testarolo solo ad acqua bollente. Tenere caldo il condimento, scolare la pasta e condire direttamente in pentola.
Consumare il piatto finché caldo.

Buon appetito e dicci cosa ne pensi di questo piatto!

 


Mezze maniche con crema di peperoni

PER 4 PERSONE

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
30 minuti

INGREDIENTI:

– 400 gr di mezzemaniche
– 1 peperone rosso
– 100 gr di philadelphia
– sale e pepe
– olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE:

Per prima cosa lavare e mondare il peperone, poi lessarlo in acqua salata. Quando sarà cotto toglierlo dall’acqua e spellarlo. Tritarlo bene in un mixer, aggiungendo, a filo, dell’olio extra vergine di oliva e il philadelphia. Una volta pronta la salsa cuocere le mezzemaniche nell’acqua di cottura del peperone. Scolarla in una terrina, condirla con la salsa al peperone calda e servire con una generosa spruzzata di parmigiano grattugiato sopra.


Spaghetti alla Gricia con guanciale

Gli spaghetti alla Gricia altro non sono che una variante di bucatini all’amatriciana bianchi, nata a Griciano, piccolo borgo vicino ad Amatrice.

DOSE PER 4 PERSONE

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
20 minuti

INGREDIENTI:

– 400 gr di spaghetti
– 200 gr di guanciale
– 1 cipolla
– 300 ml di vino bianco secco
– sale e pepe
– olio extra vergine di oliva
– pecorino romano grattugiato

PREPARAZIONE:

Mettere a bollire abbondante acqua salata. Intanto che arriva a bollore preparare il condimento: in una padella soffriggere in olio la cipolla tagliata sottilissima e il guanciale affettato e tagliato in più pezzi. Quando la cipolla comincia a dorare bagnare con il vino e lasciar sfumare. Cuocere gli spaghetti, scolarli al dente direttamente in padella e saltarli, insaporendo con pepe e pecorino.


Gnocchi di patate al sagrantino

PER 4 PERSONE

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
20 minuti

INGREDIENTI:

– 100 gr di pancetta affumicata
– 1/2 cipolla
– 1 bicchiere di vino Sagrantino
– 150 ml di panna da montare
– 800 gr gnocchetti di patate
– olio extra vergine di oliva
– parmigiano
– sale

PREPARAZIONE:

Per prima cosa pulire le fette di pancetta affumicata da eventuali resti di cotica e ossetti e tagliarla a pezzetti piccoli. Farla rosolare insieme alla cipolla affettata fina in una padella con dell’olio. Quando la cipolla sarà imbiondita e la pancetta lievemente rosolata, sfumare con il vino rosso e lasciare che la salsa si addensi. Spegnere la fiamma ed amalgamare la panna liquida, mescolando bene. Nel frattempo far cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata e scolarli direttamente nella padella. Riaccendere la fiamma e saltare gli gnocchi, incorporando anche una bella manciata di parmigiano grattugiato.


Strangozzi del Priore con trota, tartufo e porcini


DIFFICOLTA’:
facile

TEMPI:
40 minuti

INGREDIENTI:

– strangozzi umbri
– funghi porcini
– tartufo nero
– trota salmonata
– olio extra vergine di oliva
– sale
– pepe
– aglio
– vino bianco per sfumare
– pomodoro pelato

PREPARAZIONE:

Tagliare la trota a pezzetti e farla cuocere in olio caldo con uno spicchio di aglio. Far sfumare un po’ di vino bianco. Aggiungere un pomodoro pelato tagliato a dadini e i funghi porcini. Salare e pepare. A fuoco far saltare gli strangozzi ed aggiungere un po’ di tartufo grattugiato.


Torta mediterranea con melanzane, pomodorini e mozzarella

torta mediterranea

DIFFICOLTA’:
facile

TEMPI:
45 minuti

INGREDIENTI:

– 1 rotolo di pasta sfoglia
– 250 gr melanzane
– 100 gr pomodorini
– 2 mozzarelle
– 50 gr parmigiano
– olio extra vergine di oliva
– basilico
– sale
– pepe

PREPARAZIONE:

Tagliare le melanzane a fette di circa un centrimetro di spessore e grigliarle. Una volta cotte ridurle a cubetti con le mozzarelle. Mescolarle con i pomodorini tagliati a metà. Condire con olio, sale, pepe, parmigiano e basilico. Foderare una tortiera di carta da forno e pasta sfoglia, su cui si andrà a distribuire uniformemente il composto di verdure e mozzarella. Infornare per circa mezz’ora a 180°.


Spaghetti al tonno

PER 4 PERSONE

DIFFICOLTA’:
facile

TEMPI:
40 minuti

INGREDIENTI:

– 2 spicchi d’aglio
– 2 cucchiai di prezzemolo
– 6 pomodori maturi
– 400 gr spaghetti
– 250 gr tonno sott’olio
– sale
– pepe
– olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE:

Tritare finemente l’aglio e il prezzemolo. Intanto mettere a bollire un po’ d’acqua, in cui si immergeranno i pomodori per un paio di minuti al fine di rendere più facile la spellatura. Tagliarli a pezzetti. In una padella soffriggere in 4 cucchiai di olio, per 3 o 4 minuti, il trito di aglio e prezzemolo, mantenendo la fiamma moderata. Aggiungere i pomodori, salare, pepare e lasciar cuocere per 15 minuti. Scolare il tonno, mescolarlo bene al sugo ottenuto e spegnere la fiamma. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolarla al dente direttamente nella padella del sugo, saltarla e servire.