Tag: patate

Minestra con roveja dalla Valnerina

minestra di roveja

Ricetta con dosi per due porzioni abbondanti.

Ingredienti

  • 200 grammi roveja
  • 100 grammi di pasta per minestra
  • 1/4 di cipolla
  • 2 patate
  • brodo vegetale (1 litro)
  • sale e pepe

Preparazione

Lasciare la roveja in ammollo per almeno 4 ore, lessare la roveja in acqua poco salata per circa 1 ora e mezza (verificare la cottura).
Scaldare la cipolla e l’olio in una pentola, fare a cubetti le patate e saltarle con la cipolla. Insaporire con sale e pepe, aggiungere la roveja lessata e lasciare insaporire per circa 5 minuti.

Aggiungere il brodo vegetale e quando arriva ad ebollizione aggiungere la pasta.
Far cuocere secondo il tempo di cottura della pasta e servire calda.

Se si vuole aggiungere un tocco di sapore mediterraneo aggiungere un rametto di rosmarino nella pentola insieme alle patate, separando le foglie/aghi.

Scopri tutti i prodotti della Valnerina

http://www.prodottidinorcia.it/

 


Purè di patate viola

patate_viola_lessateLe patate di questa ricetta vengono denominate LE VITELOTTE, appartenenti alla famiglia “Solanum”, sono originarie del PERU’ e sono da non confondere con le patate violette, con polpa gialla e coltivate in Val Di Susa oppure con la Patata Turchesa coltivata nei pressi del Gran Sasso, dalla buccia viola/nera (come le vitelotte) ma dalla polpa bianca.

Tratto da Wikipedia:

La patata (Solanum tuberosum L.) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Solanaceae (Dicotiledoni), originaria del Perù, della Bolivia, del Messico e del Cile e portata in Europa dagli spagnoli nel XVI secolo intorno al 1570. Non si conoscono varietà spontanee né si sa da quale specie originaria di Solanum si sia originata la patata edule.

 

Questi tuberi possono essere utilizzati come le patate classiche (anche per patatine fritte o gnocchi) ma hanno un sapore leggermente più intenso. Il profumo ricorda le nocciole, il sapore le castagne e la polpa, al tatto risulta più “appiccicosa”.

Ora vi presentiamo una ricetta semplice, di veloce preparazione e dall’effetto “singolare”.

Per due persone
350 grammi di patate viola “vitelotte”
120 cl di latte intero
Sale qb
Noce moscata

Far bollire le patate in una casseruola colma d’acqua per circa 20/30 minuti e scolare le patate quando morbide, pelarle ancora calde e schiacciarle in un passapatate.

Metterle in pentola e aggiungere gli altri ingredienti in maniera progressiva (latte, sale e noce moscata).

Mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto, tenere sul fuoco mescolando in maniera regolare fino al punto di compattezza desiderato.

L’alto livello di antiossidanti delle patate conferisce il colore viola e rappresenta una fonte di naturale di antiossidanti più economica dei mirtilli.

patate_viola_purea_in pentola


Gnocchi di patate con salmone, philadelphia e vodka

image

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
20 minuti

INGREDIENTI:

– 250 gr di gnocchi di patate
– 50 gr di salmone
– 100 gr di philadelphia
– 1/2 bicchiere di vodka bianca
– sale
– bacche di pepe rosa
– olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE:

Per prima cosa, visto che la preparazione di questo piatto è molto veloce, mettere a bollire abbondante acqua salata. Intanto che arriva a bollore, in una padella antiaderente scaldare un filo d’olio e saltarci il salmone tagliato a striscioline. Sfumare con la vodka, sversando il bordo della padella affinchè l’alcol prenda fuoco. Per fare il modo che il condimento mantenga un po’ del sapore alcolico del liquore coprire la padella con un coperchio prima che le fiamme esauriscano tutto l’alcol. Aggiungere la piladelphia ed amalgamarla al salmone, incorporando, se serve, qualche cucchiaio di acqua di cottura degli gnocchi. Scolare gli gnocchi direttamente nella padella e saltarli per qualche minuto. Impiattare spolverando di bacche di pepe rosa tritate.


Barchette di patate con gorgonzola e porcini

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
50 minuti

INGREDIENTI:

– Patate
– Farina
– 2 uova
– Funghi porcini
– Gorgonzola
– 1 spicchio di aglio
– 1 spicchio di cipolla
– Vino bianco
– olio extra vergine di oliva
– olio di semi
– sale e pepe

PREPARAZIONE:

Lavare le patate, pelarle e lessarle. Una volta scolate ridurle in purea ed impastarle con le uova e la farina. Lavorando l’impasto si otterrà un composto liscio ed omogeneo che manterrà la forma che gli si darà. Formare delle palle e, con il pugno chiuso, premere al centro, per creare delle barchette rotonde con i bordi rialzati. Friggere in olio di semi caldo e scolarle l’olio in eccesso una volta cotte. Nel mentre preparare i funghi. Tritare finemente l’aglio e la cipolla e saltarli in padella con l’olio extra vergine di oliva. Aggiungere i porcini tagliati a tocchetti, salarli, peparli ed insaporirli con un paio di foglie di alloro. Sfumare con del vino bianco e lasciar cuocere a fuoco lento. Spegnere la fiamma ed amalgamare con il gorgonzola. Con il composto ottenuto farcire le barchette e servire.


Patate all’americana con cipolle


DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
1 ora

INGREDIENTI:

– 1 kg di patate
– 1 cipolla rossa grande
– 1 spicchio di aglio
– sale e pepe
– olio extra vergine di oliva
– timo
– 1 bicchierino di brandy

PREPARAZIONE:

Sbucciare le patate, lavarle e lessarle in abbondante acqua salata. Far attenzione a non lasciarle cuocere troppo, per evitare che assorbano troppa acqua e non si sfaldino. Una volta scolate e freddate tagliarle in pezzettoni. Intanto, in una padella antiaderente, saltare in olio estra vergine di oliva le cipolle tagliate sottili e lo spicchio d’aglio schiacciato. Quando saranno appassite sfumarle con il brandy. Una volta evaporato l’alcol aggiungere le patate, mescolare bene e lasciar cuocere a fuoco vivo. Condire con sale, pepe e timo e far dorare.


Flan di patate, guanciale, fave e formaggio

DIFFICOLTA’:
Media

TEMPI:
40 minuti

INGREDIENTI:

– 350 gr di patate
– 180 gr di formaggio poco stagionato
– 2 uova
– 70 gr di guanciale
– 50 gr di baccelli di fave
– sale e pepe
– olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE:

Lessare le patate in acqua fredda salata. Quando saranno cotte spellarle e schiacciarle. In un’altra pentola sbollentare le fave e privarle della pellicina esterna. A parte rosolare poi in olio il guanciale tagliato a cubetti e tagliare a pezzettini il formaggio. Unire tutti gli ingredienti ed amalgamarli bene, salando e pepando. Con l’impasto ottenuto riempire degli stampini inburrati e spolverati di pan grattato ed infornare per 20 minuti a 190°.


Orata all’isolana

DOSE PER 2 PERSONE

DIFFICOLTA’:
Media

TEMPI:
1 ora

INGREDIENTI:

– 1 orata
– 2 patate
– pomodorini ciliegina
– olive nere
– 1 spicchio di aglio
– prezzemolo
– succo di limone
1 bicchiere di vino bianci secco
– sale e pepe

PREPARAZIONE:

Svuotare e lavare bene le orate, poi condire l’interno con un trito di aglio, prezzemolo, sale e pepe, e irrorare tutto con del succo di limone.
Mondare e tagliare le patate a fette, sbollentarle in acqua salata per qualche minuto e sistemarle sul fondo di una teglia unto di olio. Cuocere in forno a 180° per una decina di minuti, dopodichè girarle, sistemarci sopra le orate, intorno i pomodori tagliati a metà, irrorare con un filo di olio ed infornare per circa 40 minuti, aggiungendo il vino verso la metà. Aprire il forno, aggiungere le olive, cuocere ancora 5 minuti e poi servire.


Filetto di maiale con prugne, patate e nocino

PER 5/6 PERSONE

DIFFICOLTA’:
Media

TEMPI:
1 ora e 20 minuti

INGREDIENTI:

– 1 filetto di maiale
– 500 gr di patate
– 200 gr di prugne denocciolate
– nocino
– 1 spicchio di aglio
– lardo di maiale
– brodo di carne
– olio extra vergine di oliva
– sale e pepe
– prezzemolo
– salvia
– rosmarino

PREPARAZIONE:

In una padella antiaderente scaldare un po’ di olio con l’aglio e il lardo. Aggiungere le patate pelate, lavate e ridotte a tocchetti non molto grandi. Aggiustare di sale, condire con il trito d’erbe e il pepe e bagnare con un bicchiere di brodo di carne. Saltare per qualche minuto, finchè le patate non si saranno ammorbidite, dopodichè trasferirle su un piatto, avendo cura di lasciar intatto il fondo di cottura, e schiacciarle con una forchetta. In una ciotola mettere poi in bagno le prugne con abbondante nocino. A questo punto prendere il filetto e praticare un taglio nel senso della lunghezza, facendo attenzione a non tagliare fino in fondo, in modo da lasciare solo una profonda tasca centrale. Massaggiare bene la carne con il trito di verdure, il sale e il pepe mescolati insieme. Nella tasca adagiare le patate, ricoprire con i lembi di carne e fissare il tutto con dello spago da cucina legato ben stretto. Far rosolare il filetto da ogni lato nel fondo di cottura delle patate, bagnando con il nocino usato per ammollare le prugne.
Sistemare in una teglia imburrata il filetto con le prugne ed infornare a 200° per circa mezz’ora. Trascorso questo tempo aprire il forno, togliere la stagnola e bagnare con un bicchiere di nocino. Rimettere in forno per un quarto d’ora ancora.
Una volta cotto far riposare il filetto per almeno mezz’ora, in modo che non si sfaldi al momento del taglio.
Intanto preparare la salsa per servirlo frullando un po’ delle prugne e mescolandoci del brodo di carne e dell’olio extra vergine di oliva. Mettere sul fuoco e lasciar addensare qualche minuto.


Gnocchi di patate al sagrantino

PER 4 PERSONE

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
20 minuti

INGREDIENTI:

– 100 gr di pancetta affumicata
– 1/2 cipolla
– 1 bicchiere di vino Sagrantino
– 150 ml di panna da montare
– 800 gr gnocchetti di patate
– olio extra vergine di oliva
– parmigiano
– sale

PREPARAZIONE:

Per prima cosa pulire le fette di pancetta affumicata da eventuali resti di cotica e ossetti e tagliarla a pezzetti piccoli. Farla rosolare insieme alla cipolla affettata fina in una padella con dell’olio. Quando la cipolla sarà imbiondita e la pancetta lievemente rosolata, sfumare con il vino rosso e lasciare che la salsa si addensi. Spegnere la fiamma ed amalgamare la panna liquida, mescolando bene. Nel frattempo far cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata e scolarli direttamente nella padella. Riaccendere la fiamma e saltare gli gnocchi, incorporando anche una bella manciata di parmigiano grattugiato.


Baccalà in umido con patate

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
25 minuti

INGREDIENTI:

– baccalà ammollato
– aglio
– 1 spicchio di cipolla
– prezzemolo
– rosmarino
– pomodori ciliegini
– pinoli q.b.
– patate
– olive nere
– vino bianco
– olio extra vergine di oliva
– acqua calda

PREPARAZIONE:

Preparare un trito di prezzemolo, aglio, cipolla e rosmarino e soffriggerlo in olio. In questo intingolo, rosolare il baccalà a fuoco lento. Bagnare con il vino bianco e lasciar evaporare. Aggiungere i pomodorini a pezzetti, i pinoli e le olive nere. Lasciar cuocere per una decina di minuti. Aggiungere le patate tagliate a pezzi grossi. Condire con del peperoncino rosso. Allungare il sugo con dell’acqua fino a completa cottura delle patate.