Tag: pecorino

Mezze maniche alla Gricia

pasta alla gricia mezze maniche alla gricia

La migliore modalità di preparazione della pasta alla Gricia è con le mezze maniche, una pasta molto ruvida con la “capacità” di accogliere al suo interno i pezzi di guanciale.

Origini della Pasta alla Gricia

La pasta alla gricia è una pasta semplice che deriva della tradizione dei contadini, si andava in mezzo al campo con il bestiamo portandosi un po’ di “pecorino stagionato” e un bel “guanciale stagionato”.

La pasta è realizzata proprio con questi due ingredienti che vanno a creare un sapore speciale semplicemente mescolando il sapore del formaggio che si scioglie nel piatto con la pasta calda e il guanciale che con la sua struttura, saltandolo in padella, non ha bisogno di ulteriori condimenti.

La pasta alla Gricia deve il suo nome alla zona di GRISCIANO, un area del centro Italia, nel comune di Amatrice.

Ingredienti della ricetta

La realizzazione di questa pasta alla gricia è da farsi con dosi ben abbondanti, in quanto la gente sicuramente non lascerà nulla nel piatto, pertanto consideriamo circa 100 grammi di pasta per ogni persona. Insieme alla pasta occorre considerare circa 30 g di pecorino a persona, circa 30 g di guanciale e pepe nero macinato fresco a piacere. Tra gli ingredienti aggiungiamo anche mezzo bicchiere di vino bianco per sfumare il nostro condimento.

Acquista il KIT DELLA GRICIA per fare la tua pasta con gli ingredienti del posto

Preparazione della pasta

Per preparare le mezze maniche alla gricia occorre preparare una pentola con circa 750 cl d’acqua per ogni 100 g di pasta, quindi per la nostra porzione da 4 persone la pentola dovrà contenere almeno tre litri d’acqua.
Occorre salare l’aqua, ma facciamo attenzione, perchè il guanciale è già saporito e di conseguenza serve un piccolo pugno di sale da sversare nell’acqua non appena arriva ad ebollizione.
Una volta che l’acqua bolle e abbiamo messo in cottura la pasta, tenendo ben presente il tempo di cottura riportato sulla confezione, facciamo attenzione a tirarla fuori 1 o 2 minuti prima in modo da terminare la cottura in padella.
Mentre la pasta sta cuocendo occorre predisporre la padella, assolutamente antiaderente, con il nostro guanciale tagliato a cubetti da circa mezzo centimetro. Tenendo il guanciale a fuoco medio, il grasso in eccesso uscirà e creerà il condimento di base che insaporirà la pasta. Proprio per deglassare il grasso dalla padella utilizziamo il mezzo bicchiere di vino per sfumare il condimento non appena inizia a sfrigolare e facciamolo evaporare.

Scoliamo la pasta facendo attenzione a non passare l’acqua di cottura nella padella del guanciale e terminiamo la cottura della pasta saltandola, aggiungendo tre quarti del formaggio disponibile e il pepe macinato fresco. Impiattiamo il tutto finché caldo e aggiungiamo il formaggio restante in cima al nostro piatto.

La pasta ancora calda continuerà a far sciogliere il formaggio e sarà pronta per la nostra tavola.

  • pasta alla gricia mezze maniche alla gricia

BUON APPETITO


Zuppa di farro perlato

Ingredienti per 4 persone

200 g di farro perlato, 1 osso di prosciutto, 1 carota, 1 cipolla, 4 pomodori, 2 gambi di sedano, pecorino, fette di pane tostato, olio extra vergine, sale

Lavare il farro perlato in acqua fredda; lasciatelo in ammollo per circa 6 ore con il doppio della quantità d’acqua del volume dei chicchi; cuocete il farro con la stessa acqua d’ammollo a fuoco alto. Abbassate la fiamma, salate e proseguite la cottura a fuoco moderato a pentola coperta.
Aggiungete le verdure pulite tagliate a pezzettini e l’osso di prosciutto, portate a termine la cottura a fuoco moderato. Al momento di servire, levate l’osso e arricchite la zuppa con del pecorino grattugiato e servire con fette di pane tostato.

Per maggiori informazioni e per acquistare i prodotti dell’azienda agricola visita:
http://www.cerealielegumi.it


Spaghetti alla Gricia con guanciale

Gli spaghetti alla Gricia altro non sono che una variante di bucatini all’amatriciana bianchi, nata a Griciano, piccolo borgo vicino ad Amatrice.

DOSE PER 4 PERSONE

DIFFICOLTA’:

Facile

TEMPI:

20 minuti

INGREDIENTI:

– 400 gr di spaghetti
– 200 gr di guanciale
– 1 cipolla
– 300 ml di vino bianco secco
– sale e pepe
– olio extra vergine di oliva
– pecorino (ottimo il romano ma spesso si preferisce il pecorino del pastore stagionato almeno 1 anno) grattugiato

PREPARAZIONE:

Mettere a bollire abbondante acqua salata. Intanto che arriva a bollore preparare il condimento: in una padella soffriggere in olio la cipolla tagliata sottilissima e il guanciale affettato e tagliato in più pezzi. Quando la cipolla comincia a dorare bagnare con il vino e lasciar sfumare. Cuocere gli spaghetti, scolarli al dente direttamente in padella e saltarli, insaporendo con pepe e pecorino.


Bucatini all’amatriciana

Bucatini all amatriciana

La nostra ricetta per l’amatriciana

Per fare una buona pasta all’amatriciana occorre prendere gli ingredienti corretti, no alla pancetta e si alla cipolla, non è mica la carbonara! 😉

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
20 minuti

INGREDIENTI:

– 400 gr di bucatini
– 150 gr di guanciale
– 500 gr di pomodori
– 1 cipolla
– olio extra vergine di oliva
pecorino grattugiato
– peperoncino piccante fresco
– sale

PREPARAZIONE:

Lavare i pomodori, scottarli per un minuto in acqua bollente e togliere la pelle. Tagliarli in quattro parti ed eliminare i semini.
Intanto, in una padella piuttosto capiente, far appassire la cipolla tagliata sottile con l’olio extra vergine di oliva e il peperoncino fresco affettato. Aggiungere il guanciale tagliato a piccoli tocchetti e farlo rosolare, dopodichè mettere i pomodori ed aggiustare di sale.
Far cuocere a fiamma bassa fino a far ritirare la salsa. Intanto cuocere i bucatini in abbondante acqua salata e, una volta scolati al dente, versarli nella padella con il condimento e saltare insieme, insaporendo con il pecorino grattugiato.


Insalata di pere e pecorino

PER 4 PERSONE

DIFFICOLTA’:
facile

TEMPI:
15 minuti

INGREDIENTI:

– 2 pere mature tagliate a dadini
– 350 gr pecorino a scaglie
– succo di 1 limone
– 90 gr rucola tritata
– aceto balsamico
– olio extra vergine di oliva
– sale
– pepe nero

PREPARAZIONE:

Sistemare le pere pulite e tagliate a dadini in una ciotola con il succo di limone. Quando si è pronti con gli altri ingredienti scolarle accuratamente e disporle, insieme al pecorino e alla rucola, in una terrina piuttosto capiente. Preparare una salsa emulsionando l’olio, l’aceto balsamico, il sale e il pepe nero. Condire l’insalata e servire subito, magari con dei cestini di pane.