Tag: secondi

Scaloppine di vitello allo zafferano purissimo con mandorle e melograno

In quest’occasione vi proponiamo una ricetta molto delicata, dal risultato speciale e, grazie ad una presentazione adeguata, sarà sicuramente d’impatto!
LA SCALOPPINA DI VITELLA con delle aggiunte di classe!

Prima di tutto aggiungiamo un consiglio: lo zafferano in bustine è buono, ma lo zafferano puro è un altra cosa, nel senso che nello zafferano in bustine ci sono molti altri ingredienti e non hai la certezza della sua bontà, con lo zafferano puro, invece, hai un ingrediente sano e dal gusto unico.

Lo hai mai usato lo zafferano purissimo? E’ differente da quello in polvere in quanto è fatto con gli sigmi dello zafferano, non polverizzato. Quello nelle bustine rappresenta una variante economica perché ci sono delle “aggiunte” e non è semplice polvere di stigmi di zafferano (un fiore molto diffuso nell’appennino del centro italia).

Qui il video di come andare ad utilizzare lo zafferano puro (richiede circa 2-3 ore di infusione in acqua).

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
30 minuti

INGREDIENTI:

  • 400 grammi di fettine di vitello
  • 6 pistilli di zafferano o 1 bustina di quello confezionato
  • 40 grammi di burro
  • 1/2 melagrana
  • 30 grammi di mandorle a lamelle
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • infine farina, sale e pepe quanto basta
  • limone a piacere

PREPARAZIONE:

Prima di tutto prepariamo lo zafferano, se puro con 2-3 ore di anticipo, altirmenti se si utilizza quello in bustine bastano 5 minuti, in entrambi i casi va inserito in un bicchiere con un po’ di acqua calda.

Usando il batticarne schiacciamo le scaloppine e incidiamo il contorno per evitare il richiudersi a conchiglia durante la cottura, prendiamo il burro, mettiamolo nella padella e scaldiamola a fuoco bassissimo. La padella deve essere abbastanza grande da poter posizionare tutta la carne senza doverla sovrapporre.

Passiamo la carne nella farina e rimuoviamo quella in eccesso, mettiamo quindi tutta la carne sulla padella e alziamo il fuoco al massimo, cuociamo tutte le fettine a fuoco vivo per circa 2 minuti girandole a metà cottura.
Rimuovere le scaloppine dalla padella, e lasciamole al caldo.

Nella padella abbassare il fuoco e aggiungere il vino, farlo evaporare e aggiungere il liquido con lo zafferano.

Ora passare di nuovo le scaloppine nella padella e aggiungere sale e pepe a piacimento.

Impiattare, possibilmente su un piatto tiepido, aggiungere il fondo della padella e guarnire con i chicchi della mela granata e le lamelle di mandorla. Aggiungere elementi decorativi colorati per esaltare ancor di più il piatto in fase di presentazione, ad esempio il semplice limone può decorare ancor di più il piatto!

Salare, pepare e spegnere la fiamma. Impiattare le fettine cospargendole di grani di melograno e lamelle di mandorle.


Irish Guinness Pie (torta di carne alla Guinness irlandese)

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
2 h e 30 minuti

INGREDIENTI:

– 700/800 gr di muscolo di manzo
– 1 cipolla rossa
– 2 spicchi di aglio
– 1 rametto di timo
– sale e pepe
– 2 cucchiai di farina
– olio extra vergine di oliva q.b.
– 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
– 2 cucchiai di acqua
– 1 cucchiaio di salsa Worcestershire
– 1 tazza di brodo di carne
– 1 tazza di birra Guinness
– grani di pepe verde

PREPARAZIONE:

Dal muscolo ricavare uno spezzatino magro, avendo cura di privare il pezzo di carne di tutte le parti dure o nervose. Preparare un trito finissimo di cipolla e aglio.
In una ciotola capiente mescolare la farina, il sale e il pepe e tuffarci i pezzi di carne, mescolando affinchè tutte le parti siano ricoperte di farina. Scaldare un filo di olio in una padella antiaderente e saltarci i pezzi di carne per qualche minuto, rosolandola bene da ogni lato e aggiungendo olio al bisogno. A questo punto togliere la carne e nella stessa padella sistemare il trito di cipolla e aglio, insieme ai 2 cucchiai di acqua. Lasciar appassire qualche minuto, dopodichè aggiungere il concentrato di pomodoro e mescolare. Saltare di nuovo la carne in questo intingolo. Intanto, in una pentola a parte, portare ad ebollizione l’insieme di birra, brodo, pepe verde, salsa Worcestershire e timo. Trasferire la carne in una teglia da forno con i bordi alti, bagnare con la salsa di birra e infornare in forno già caldo per circa 2 ore a 180°. Quando la carne sarà tenera e il sughetto si sarà addensato, tirare fuori la teglia dal forno e lasciar freddare. A circa mezz’ora dal pasto ricoprire la carne con uno strato di pasta sfoglia, spennellare con uovo sbattuto con un cucchiaio di latte e un pizzico di sale ed infornare per una trentina di minuti a 220°. Servire accompagnato con un cucchiaio di purè al prezzemolo.
guinness_pie_torta_di_manzo_alla_birra


Hamburger di tonno allo zanzero e arancia

hamburger_di_tonno_zenzero_e_arancia
DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
15 minuti

INGREDIENTI:

– 300 gr di tonno fresco
– 1 cucchiaino di scorza di arancia grattugiata
– 1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
– 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
– sale
– pepe bianco
– olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE:

Sminuzzare molto finemente il tonno con un coltello o con un tritatutto e sistemarlo in una ciotola.
Al tonno aggiungere la scorza di arancia, lo zenzero, il prezzemolo, un pizzico di sale e uno di pepe bianco. Mescolare bene per far si che tutti gli ingredienti si amalgamino tra di loro. Stendere un foglio di carta forno e sistemarci sopra un coppapasta tondo, riempirlo con l’impasto di tonno premendo forte per far si che non rimangano spazi vuoti. Sfilare il coppapasta e cuocere in una padella antiaderente una di olio di oliva a fuoco vivace per non più di 3 minuti per lato.
Servire con un ciuffo di maionese.


Filetto di maiale bardato con salsa al vino rosso

IMG_7630
DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
30 minuti

INGREDIENTI:

– 1 medaglione di filetto per ogni commensale (alto ca. 5 cm)
– 1 fetta di pancetta tesa sottile
– 1 rametto di rosmarino
– 1 rametto di salvia
– 2 noci di burro
– grani di pepe nero
– 1/2 bicchiere di vino rosso
– scorza grattugiata di 1/2 limone
– 1 spicchio di scalogno
– olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE:

Per prima cosa preparare i filetti, contornandoli con una fetta di pancetta e legandoli con dello spago alimentare.
Sciogliere una noce di burro in un pentolino e farci appassire lo scalogno tritato. Aggiungere il limone, un rametto di rosmarino e il vino rosso e lasciare sul fuoco qualche minuto.
In una padella antiaderente scaldare l’olio con l’altra noce di burro, aromatizzare con rosmarino e salvia scottarci i medaglioni per qualche minuto da ogni lato. Salare e aggiungere i grani di pepe nero.
Servire impiattando il filetto e coprendolo con la salsa al vino rosso filtrata.


Orata all’acquapazza

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
40 minuti

INGREDIENTI:

– 1 orata
– 10 pomodori ciliegino
– 1 zucchina
– 1 spicchio di cipolla
– 1 spicchio di aglio
– 2 chiodi di garofano
– 2 bacche di ginepro
– 1 patata
– olio extra vergine di oliva
– 1 bicchiere di vino bianco secco
– sale e pepe

PREPARAZIONE:

Svuotare l’orata delle interiora, ripulirla delle squame e lavarla bene sia dentro che fuori. Sistemarla sul fondo di una pentola, già unto di olio di oliva. ricoprire con i pomodorini tagliati a metà e la zucchina e la patata ridotte a fette. Aggiungere la cipolla a fette sottili, lo spicchio d’aglio, il ginepro e i chiodi di garofano. Ricoprire tutto con l’acqua e il vino, salare, pepare e cuocere a fuoco vivo, tenendo coperta la pentola. Quando l’orata sarà quasi cotta togliere il coperchio e lasciare che il sughetto si addensi un po’.


Filetto di maiale bardato alla birra e erbette aromatiche

PER 4 PERSONE

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:

INGREDIENTI:

– 1 filetto di maiale da circa 500 gr
– 5/6 fette di guanciale
– 300 ml di birra
– 1 spicchio di aglio
– 1 rametto di rosmarino
– 1 rametto di timo
– 1 pizzico di finocchietto selvatico
– 1 noce di burro
– la scorza grattugiata di 1/2 limone
– sale e pepe
– olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE:

Tritare finemente l’aglio, il rosmarino e il timo, amalgamarli con il limone. Massaggiare accuratamente il filetto con sale, pepe e finocchietto selvatico e lasciarlo riposare mezz’ora, dopodichè bardarlo con le fette di guanciale e legarlo con lo spago da cucina. In un tegame versare un po’ di olio extra vergine di oliva e scottare a fuoco vivo il filetto da ogni lato, finchè non sarà ben rosolato. Abbassare la fiamma, bagnare con un bicchiere di birra  e cuocere coprendo il tegame. Una volta cotta la carne sistemarla su un piatto e, nello stesso tegame, sciogliere il burro, aggiungere il trito di erbe e limone, la birra e ridurre a fuoco vivo. Versare la salsa sulla carne ben calda e servire.


Fagioli rossi e borlotti con salsicce


Ho preparato questo piatto per un brunch domenicale con gli amici, insieme alle patate alle cipolle, ai pancake, ai cupcake al caffè e a tante tante marmellate particolari e pani tostati.

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
40 minuti

INGREDIENTI:

– 300 gr di fagioli borlotti in barattolo
– 300 gr di faglioli rossi in barattolo
– 10 salsicce di maiale fine
– 1 spicchio di cipolla
– 200 ml di passato di pomodoro
– sale e pepe
– olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE:

In una pentola sistemare le cipolle tagliate sottilissime e farle appassire con l’olio a fuoco lento. Quando saranno morbide aggiungere i fagioli con tutto il liquido presente in barattolo. Mescolare bene e far cuocere piano una decina di minuti, finchè l’acqua non si sarà ritirata un po’. Quando l’acqua sarà ritirata abbastanza e si sarà creata una cremina, incorporare il passato di pomodoro. Aggiustare di sale e pepe. Intanto che il pomodoro arriva a bollore sistemare sul fuoco una piastra e, quando sarà calda, cuocerci le salsicce da tutti i lati. Una volta cotte immergerle nei fagioli, mescolare bene e tenere sul fuoco qualche minuto per far insaporire. Servire caldo.


Fagottini di manzo con formaggio e tartufo

DIFFICOLTA’:
Media

TEMPI:
30 minuti

INGREDIENTI:

– 4 fette di manzo senza nervi e grasso
– 100 gr formaggio caciotta
– 2 tartufi neri piccoli
– 1 bicchiere di panna fresca
– 1 bicchiere di vino rosso
– farina q.b.
– sale e pepe
– olio extra vergine di oliva
– 1 noce di burro

PREPARAZIONE:

Disporre le fette di carne ben aperte su un ripiano. Condire con sale e pepe. In una metà della fetta sistemare un pezzo di formaggio e un cucchiaino di tartufo nero grattugiato. Richiudere sopra l’altra metà e sigillare tutto intorno con gli stecchini o cucendo con spago da cucina. Panare i fagottini con uno strato leggero di farina. In una padella ampia cuocere a fuoco vivo la carne con un filo di olio extra vergine di oliva e una noce di burro. Aggiustare di sale. Quando il fagottino sarà ben rosolato da entrambi i lati sfumare con il vino rosso. Quando l’alcool sarà evaporato e la carne risulterà morbida, spegnere la fiamma e sistemare un fagottino per piatto. Al fondo di cottura in padella aggiungere la panna e mescolare bene, facendo scaldare appena. Con la salsa ottenuta condire la carne e, solo alla fine, cospargere di tartufo tagliato a lamelle. Servire ben caldo.


Girello bardato in tegame

DIFFICOLTA’:
Facile

TEMPI:
2 ore

INGREDIENTI:

– 1 girello
– 4 fette di guanciale
– 1 carota
– 1 costa di sedano
– 1/2 cipolla
– sale e pepe
– rosmarino
– salvia
– 1 spicchio di aglio
– 1 bicchiere di vino bianco
– brodo di carne
– olio extra vergine di oliva

PREPARAZIONE:

Preparare un trito di sale, aglio, salvia, rosmarino e pepe e massaggiarci la carne. Bardarla, poi, con il guanciale e legare con dello spago da cucina. Tagliare a pezzi grossolani la carota, la cipolla e il sedano e sfrigolarli in pentola con l’olio. Al centro sistemare la carne e farla rosolare bene da ogni lato a fiamma media. Durante quest’operazione è importante non bucare la carne con la forchetta, così da mantenere i succhi all’interno per non farlo indurire. Sfumare con il vino bianco e, una volta evaporato, riempire il tegame con il brodo. Abbassare la fiamma, coprire e lasciar cuocere per un’ora e mezzo almeno, controllando di tanto in tanto e aggiungendo brodo se necessario. Quando la carne sarà cotta farla riposare una decina di minuti prima di tagliarla e condirla con il fondo di cottura frullato.


Orata all’isolana

DOSE PER 2 PERSONE

DIFFICOLTA’:
Media

TEMPI:
1 ora

INGREDIENTI:

– 1 orata
– 2 patate
– pomodorini ciliegina
– olive nere
– 1 spicchio di aglio
– prezzemolo
– succo di limone
1 bicchiere di vino bianci secco
– sale e pepe

PREPARAZIONE:

Svuotare e lavare bene le orate, poi condire l’interno con un trito di aglio, prezzemolo, sale e pepe, e irrorare tutto con del succo di limone.
Mondare e tagliare le patate a fette, sbollentarle in acqua salata per qualche minuto e sistemarle sul fondo di una teglia unto di olio. Cuocere in forno a 180° per una decina di minuti, dopodichè girarle, sistemarci sopra le orate, intorno i pomodori tagliati a metà, irrorare con un filo di olio ed infornare per circa 40 minuti, aggiungendo il vino verso la metà. Aprire il forno, aggiungere le olive, cuocere ancora 5 minuti e poi servire.